Cilento, investe rumeno e scappa: giovane nei guai per tentato omicidio

Sono stati necessari due mesi di indagini per mettere agli arresti domiciliari un 25enne cilentano accusato di aver investito, con la propria autovettura, un rumeno di 29 anni. Il fatto è accaduto lo scorso 31 agosto nei pressi della strada che conduce dal bivio di Mezzatorre al centro di San Mauro Cilento, sulla Sr 267. Secondo le indagini e le ricostruzioni dei carabinieri della stazione di Pollica, diretti dal maresciallo capo Brogna, il motivo che ha portato Pasquale Marrocco (25 anni) a compiere un gesto simile sarebbe stato un odio personale che provava nei confronti del rumeno, Claudio Nicaso Dragormiroiu (29 anni). Proprio per questo, il giovane è stato accusato di tentato omicidio. E l’ordinanza cautelare degli arresti domiciliari è stata firmata dal Gip Valeria Campanile del Tribunale di Vallo della Lucania.

La dinamica dell’incidente e l’accusa Il 25enne, a bordo della sua Seat Ibiza, secondo gli inquirenti, ha volontariamente investito il 29enne rumeno, quest’ultimo, a bordo di una bicicletta, al momento dell’impatto ha violentemente urtato contro il cofano dell’auto per poi finire a terra in gravi condizioni. Fu soccorso da un’altra persona, e non da colui che lo aveva investito. Di conseguenza, il cilentano è accusato non solo di tentato omicidio e di lesioni personali, ma anche di omissione di soccorso.

©Riproduzione riservata