Flussi occupazionali in provincia di Salerno, ecco tutti i dati del Cilento

Infante viaggi

«I dati relativi ai flussi occupazionali elaborati dagli uffici dell’assessorato provinciale al Lavoro, riferiti al periodo gennaio-aprile 2013/gennaio-aprile 2012, confermano – fa sapere a mezzo stampa l’assessore provinciale al Lavoro, Pina Esposito – la situazione di grave difficoltà del sistema economico e produttivo provinciale. Le informazioni transitate attraverso i Centri per l’Impiego – continua l’assessore – evidenziano uno scenario in peggioramento rispetto agli scorsi dodici mesi, all’interno del quale la dinamica del calo delle cessazioni dei rapporti di lavoro è un ulteriore segnale della situazione di stallo del mercato del lavoro: dopo la consistente ondata di risoluzioni contrattuali nel 2012, nei mesi successivi si è proceduto ad una stabilizzazione occupazionale (anche attraverso il ricorso agli strumenti Cig, Cigs e Cassa in Deroga), chiudendo principalmente i flussi in entrata».

«Il monitoraggio che stiamo svolgendo già da diversi mesi – ha sottolineato l’assessore Esposito – si inserisce nel contesto del Master Plan di riferimento che è in fase attuativa. La conferma di un calo generalizzato dei flussi in entrata è motivo di forte preoccupazione. Occorre – adesso – concentrarsi ulteriormente sulle politiche attive per l’inserimento occupazionale. Il ruolo che i Centri per l’Impiego sono chiamati ad assumere è sempre più quello di avviamento a percorsi di ascolto, di formazione e di accompagnamento al lavoro. Ma è anche vero che sarà necessaria una forte interazione con il mondo delle imprese e con le organizzazioni dei lavoratori. L’obiettivo prioritario, anche sulla base dell’analisi dei dati di cui siamo in possesso – ha concluso l’Assessore Esposito – è quello di individuare in maniera capillare gli interventi mirati da fare non solo nei singoli comparti, ma anche nei vari cluster produttivi del territorio provinciale”.

La sintesi dei dati Gli avviati al lavoro nei primi quattro mesi del 2013 (genn-apr) sono stati complessivamente 50.454 rispetto ai 63.313 del corrispondente periodo del 2012. Nel dettaglio: gli avviati a tempo determinato sono stati 37.951 (ad aprile 2012 erano stati 46.078), mentre gli avviati a tempo indeterminato sono stati 12.503 (a fronte dei 17.235 del 2012). A livello comprensoriale le cifre (riferite al primo quadrimestre 2013 rispetto al primo quadrimestre 2012) sono di seguito riepilogate.

  • assicurazioni assitur

Agropoli totale avviati: 4.083 (4.929 nel primo quadrimestre 2012); tempo determinato (td) 3.268 (3.683 nel primo quadr. 2012); tempo indeterminato (ti) 815 (1.246 nel primo quadr. 2012). Roccadaspide totale avviati 1.460 (1.623); t.d. 1.171 (1.303); t.i. 289 (320). Sala Consilina totale avviati 2.300 (2.903); t.d. 1.552 (748); t.i. 748 (915). Salerno totale avviati 3.931 (5.238); t.d. 2.557 (3.473); t.i. 1.374 (1.765). Sapri totale avviati 1.427 (2.050); t.d. 1.035 (1.494); t.i. 392 (556). Vallo della Lucania totale avviati 1.951 (2.433); t.d. 1.461 (1.836); t.i. 490 (597).

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur