Nove mesi di amministrazione, Iannone: «Impegno per il territorio con un patto di fine legislatura»

Infante viaggi

«Oggi stiliamo il bilancio di nove mesi di lavoro impegnativo, duro e difficile, per quelle che sono state le scelte scellerate del Governo Monti, confermate da quello Letta, che hanno messo la Provincia in grave difficoltà finanziaria». Così, il presidente della Provincia di Salerno, Antonio Iannone durante la conferenza stampa nella quale ha illustrato le attività svolte nel corso dei nove mesi alla guida dell’Amministrazione provinciale (ottobre 2012-luglio 2013). «Nonostante questo – continua – grazie all’impegno dell’intera squadra dell’amministrazione provinciale, in continuità con l’azione impostata e fino a pochi mesi fa realizzata da Edmondo Cirielli, e al contributo determinante di tanti dipendenti, che nonostante questo clima di delegittimazione istituzionale e difficoltà economica continuano a fare il loro dovere nell’interesse del territorio, la Provincia non rinuncia a svolgere il suo ruolo fondamentale di coordinamento di area vasta nel mettere in campo azioni e progettualità utili all’intero territorio provinciale».

«Voglio ricordare alcune tappe fondamentali di questi nove mesi – sottolinea – relative, innanzitutto, al completamento delle infrastrutture e delle opere pubbliche. Qualche mese fa abbiamo inaugurato l’ultimo tratto della strada ‘Aversana’, che in dieci minuti collega Salerno a Capaccio, nel mese di febbraio abbiamo firmato una storica convenzione con l’Enac per la gestione totale dell’area dell’aeroporto ‘Salerno-Costa d’Amalfi’, abbiamo restituito a Salerno ed alla sua provincia un monumento morale che è il museo archeologico provinciale, abbiamo tenuto a battesimo tutta una serie di iniziative che vanno nella direzione della trasparenza, mentre sono in corso gli importanti lavori dei grandi progetti per il ripascimento del Golfo di Salerno e il risanamento dei corpi idrici superficiali. Voglio ricordare che l’amministrazione provinciale ha aderito alla atazione unica appaltante per dare un ulteriore segnale nella direzione della legalità».

  • assicurazioni assitur

«Questo – evidenzia ancora Iannone – nonostante i tagli selvaggi del governo centrale che nel 2010, tanto per fare un esempio, trasferiva alla Provincia di Salerno 50 milioni di euro, mentre ora appena 6,5 milioni. Da qui le difficoltà, ma in tutti ci deve essere la consapevolezza che da parte nostra, rispetto alle esigenze del territorio, c’è un difetto di possibilità e non certo di volontà». «Continuiamo – conclude Iannone – in un lavoro importante per il territorio ed è per questo che propongo ai consiglieri provinciali e alle forze politiche responsabili un patto di fine legislatura per presentarci agli elettori, qualora si tornasse al voto diretto, degni di un lavoro che non era mai stato fatto prima. Sono sicuro che il mio appello sarà accolto, perché lo spirito è quello di servire il territorio e i cittadini».

  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro