Palinuro: il boss Michele Di Nardo incastrato da Facebook

Infante viaggi

Era al mare con la fidanzata a Palinuro il boss Michele di Nardo, 34 anni, ritenuto l’attuale capo del clan camorristico dei Mallardo. Di Nardo aveva scelto come meta delle sue vacanze da latitante proprio il Cilento, affittando una villetta a Palinuro con la propria ragazza di 26 anni. Il boss sperava di restare inosservato in mezzo alle persone che affollano il territorio cilentano durante le vacanze estive, soprattutto ad agosto.

Ma l’errore fatale non è stato tanto di Michele, ricercato dal 2012 con un mandato di cattura europeo, bensì della propria compagna. Prima di partire, infatti, ha scritto su Facebook: «Finalmente in ferie, se me le rovinano li divoro». Da lì i pedinamenti, le intercettazioni, sms, telefonate, foto, alla ricerca di qualcosa che rimandasse al luogo delle vacanze. Appena avuto riscontri i carabinieri del nucleo investigativo del gruppo di Castello di Cisterna (Napoli) e della compagnia di Sapri (Salerno) hanno iniziato a setacciare alcune località cilentane, fino alla cattura dinanzi ad un bar di Palinuro mentre era lì seduto con la propria ragazza.

Leggerezza, quella della ragazza (che nella foto indossa una maglietta con scritto “Senza t-shirt sono ancora meglio”), che è costata cara pure a lei in quanto è stata denunciata con l’accusa di favoreggiamento

  • Vea ricambi Bellizzi

L’attuale reggente del clan Mallardo era stato inserito nella lista dei latitanti più pericolosi ed era ricercato per due mandati di cattura emessi uno ad aprile 2012 e l’altro lo scorso luglio per associazione di tipo mafioso ed estorsione.

Leggi anche:

Palinuro: arrestato Michele di Nardo

  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido La Torre Palinuro