• Home
  • Cronaca
  • Conferenza d’inverno degli architetti salernitani a Capaccio, richiesta di abrogazione norme della professione

Conferenza d’inverno degli architetti salernitani a Capaccio, richiesta di abrogazione norme della professione

di Biagio Cafaro

Venerdì 20 dicembre, si è svolta presso la sala convegni della banca di credito cooperativo di Capaccio, la prima conferenza d’inverno degli architetti salernitani, convocata dai consiglieri di opposizione Lucido Di Gregorio, Donato Cerone e Massimo Coraggio e a cui hanno partecipato Alberto Cuomo e Giancarlo Loffredo, già presidenti dell’ordine degli architetti Ppc di Salerno.

A conclusione dell’incontro che ha visto la partecipazione di numerosi architetti intervenuti da ogni parte della provincia, l’assemblea ha approvato all’unanimità un documento per il quale è stata chiesta la sottoscrizione degli architetti a livello provinciale. Col documento sono indicate precise rivendicazioni e affrontati i temi di maggiore rilevanza per una ripresa dell’attività professionale, anche attraverso una definizione delle competenze che investono le diverse figure professionali operanti nel campo dell’edilizia e dell’urbanistica. E’ stata inoltre condivisa la necessità di sostenere con più determinazione l’affermazione del “progetto d’autore”, da promuovere e tutelare per assicurare una maggiore qualità delle proposte progettuali.

Appena raccolte ulteriori adesioni, il documento sarà inviato al Ministro della Giustizia, al consiglio nazionale degli architetti Ppc e agli ordini provinciali a livello nazionale, affinché siano concretamente affrontate e dibattute le questioni più urgenti per un effettivo rilancio dell’attività professionale, non ultima la proposta di ricorso presso la Corte Costituzionale per chiedere l’abrogazione delle attuali norme che regolano la professione.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019