Nasce il Distretto turistico Golfo di Policastro

Il ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo, ha approvato l’istituzione del distretto turistico costiero del Golfo di Policastro, al quale aderiscono anche i cinque Comuni dell’area, Sapri, Ispani, San Giovanni a Piro, Vibonati e Santa Marina. Il complesso iter del provvedimento si è concluso, adesso la parola passa agli operatori che insieme alle amministrazioni comunali del Golfo, dovranno fare rete e portare avanti progetti in grado di potenziare l’offerta turistica e migliorare la qualità dei servizi. In una parola, rilanciare la competitività del territorio. Si tratta di un’iniziativa che, partita dagli imprenditori, ha trovato immediato condivisione dai sindaci del Golfo di Policastro, per cogliere una importante opportunità per il rilancio del settore turistico. «Dobbiamo essere orgogliosi di essere tra i primi quattro distretti campani istituiti insieme a Ischia, litorale domizio e penisola sorrentina – ha detto Giuseppe Del Medico, sindaco di Sapri – grazie a questo strumento sarà possibile ottenere ricadute positive in termini economici per tutto il territorio». «La Campania è all’avanguardia a livello nazionale. Abbiamo avuto dal Governo il riconoscimento dei primi cinque distretti per l’utilizzazione e la fruizione di una serie di benefici per il nostro settore – ha detto l’assessore Sommese – Tra questi la burocrazia zero, snellimento delle procedure. Vantaggi fiscali come la tassazione unica e maggiori risorse per ricerca e innovazione». «Abbiamo la più bella costa d’europa – ha concluso il presidente della Regione, Caldoro – e ora quindi dobbiamo valorizzarla».

©Riproduzione riservata