• Home
  • Cronaca
  • A Piaggine nasce la denominazione comunale di origine, identità agropastorale

A Piaggine nasce la denominazione comunale di origine, identità agropastorale

di Redazione

Il Comune di Piaggine, con delibera n. 7 del 22/02/2014,  ha approvato il regolamento  per la valorizzazione delle attività agro – alimentari tradizionali locali con l’istituzione della De.C.O. (denominazione comunale di origine).   Il fine è la  tutela e la rivalutazione delle produzioni tipiche che costituiscono una risorsa di sicuro valore economico, culturale e turistico, nonché uno strumento di promozione dell’immagine del territorio. La proposta, che è stata subito accolta con grande attenzione dall’amministrazione comunale, arriva dall’Anci (Associazione nazionale comuni italiani) ed il prodotto finale vede la creazione di un “marchio di qualità e di di provenienza geografica” che può rappresentare una possibilità di rilancio economico per il contesto di riferimento.

«L’istituzione della De.C.O. – ha dichiarato il sindaco Guglielmo Vairo –  è un altro passo  verso un obiettivo particolarmente sentito dalla nostra amministrazione, ed ovvero, quello di riconoscere e valorizzare la vocazione turistico-agro-alimentare. L’iniziativa – ha continuato il sindaco  –   vuole dare uno strumento ai piccoli produttori ed allevatori che, tra mille difficoltà, continuano a credere nelle tipicità locali, perseguendo la strada della qualità. Siamo fortemente convinti che il futuro delle nostre zone risiede nella nostra vera identità: l’attività agropastorale».

La selezione dei prodotti da caratterizzare con il marchio De.C.O.  avverrà attraverso la consultazione dei cittadini che sono i veri detentori e custodi delle tradizioni dei propri avi, per poi essere inserite in un registro nazionale che dia loro adeguata pubblicità, gestito dall’Associazione dei Comuni a  Denominazione comunale (ASSO.DE.CO). Ma, al di là della creazione del marchio, l’iniziativa vedrà nascere anche un’attività di sensibilizzazione e informazione che partirà dalla scuole.

«Occorre coinvolgere soprattutto i giovani sulla questione. Sappiamo che la strada non è facile, ma dalla nostra parte abbiamo la caparbietà tipica dei cilentani»  ha concluso il Sindaco.

Il tema della riscoperta dell’identità e della valorizzazione della vocazione territoriale è particolarmente caro al comune di Piaggine che si fa, spesso, promotore di iniziative nel settore. Non a caso sabatol 28 febbraio si terrà proprio a Piaggine,  con la  stretta collaborazione di Coldiretti,  un convegno su PSR e agevolazioni fiscali.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019