«Giù le mani dalla costa», Legambiente in difesa del litorale cilentano

Infante viaggi

Legambiente continua la sua battaglia in difesa della costa salernitana. Venerdì dalla Goletta Verde è stato organizzato un «blitz» lungo il litorale del golfo provinciale per protestare contro un progetto la cui esecuzione, denunciano, «comporterà l’artificializzazione di decine di chilometri di costa».

L’intervento proprosto dalla Provincia e dalla Regione è ritenuto «eccessivo e dannoso – spiega l’associazione – per la tutela dell’ambiente che, per la gestione dell’erosione costiera, propone ripascimenti morbidi, unitamente alla stabilizzazione delle dune costiere e alla realizzazione di interventi per favorire il naturale apporto di sabbie dai fiumi.

  • assicurazioni assitur

Un intervento massiccio che ridisegnerebbe il profilo del litorale. «L’erosione costiera – spiega Giancarlo Chiavazzo, responsabile scientifico di Legambiente Campania, – eve essere affrontata con interventi sostenibili» e l’intervento «va assolutamente rivisto e meglio calibrato su quest’area che presenta tratti di grande pregio». «Provincia e Regione – commenta – corrono imperterriti, senza porsi adeguate domande su quale sarà l’efficacia e l’impatto di questo massiccio intervento, nonostante l’Autorità di Bacino Destra Sele ha eccepito su alcune rilevanti «incongruenze» di progetto, come pure il nucleo di valutazione e verifica degli investimenti Pubblici della stessa Regione che ha espresso parere non positivo sul progetto».

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro