Agropoli, conferenza stampa di fine anno. Alfieri: «Dimostrato che è possibile realizzare interventi per la crescita»

Infante viaggi

Si chiude un nuovo anno di lavoro per l’amministrazione comunale di Agropoli, guidata dal sindaco Franco Alfieri, «caratterizzato da – ha spiegato il primo cittadino – obiettivi raggiunti nel segno della continuità e del rilancio e da un’incisiva e lungimirante azione programmatica e progettuale». E’ stato il sindaco, nel corso della conferenza stampa di fine anno che si è tenuta venerdì mattina, a fare il bilancio di quanto realizzato indicando anche i prossimi traguardi.

«Nonostante il momento difficile e la congiuntura nazionale ed internazionale – ha detto Alfieri – ad Agropoli abbiamo dimostrato che, con una sana ed oculata gestione economico finanziaria, è possibile realizzare interventi per la crescita, guardando con fiducia ed ottimismo al futuro, divenendo esempio di buon governo anche per altre realtà. L’anno che si sta chiudendo ha segnato la prosecuzione di quanto già messo in campo negli ultimi anni, grazie ad una squadra di governo, dagli assessori ai consiglieri comunali, coesa e motivata che ha trovato riscontro e traduzione concreta nella macchina amministrativa. Turismo, cultura, sport, ambiente, opere pubbliche inaugurate, come il ponte su Viale Lazio, e l’apertura di nuovi cantieri, la riqualificazione della Piazza d’Armi del Castello Angioino Aragonese, politiche sociali, l’avvio dell’iter per il Piano Urbanistico Comunale, potenziamento della videosorveglianza, sono solo alcuni dei punti principali sui quali si è mossa la nostra azione».

«Il 2014 saranno caratterizzati da piacevoli novità – assicura Alfieri – l’arrivo nella nostra città del metano, con la cerimonia di accensione della fiammella, mentre avremo il taglio del nastro della palestra della danza sportiva in località Muoio. Il nuovo anno sarà decisivo anche per il completamento dei lavori di restyling ed ampliamento del Municipio, per la conclusione e consegna alla città del cineteatro, per la riqualificazione dell’antica Fornace, così come per l’appalto dei lavori per la protezione dall’erosione costiera del Lido Azzurro».

Nel dettaglio

Cultura. L’amministrazione comunale di Agropoli ha puntato sulla cultura come leva di sviluppo e promozione turistica. In controtendenza rispetto ai dati nazionali, è stato dato impulso con investimenti mirati: con interventi materiali, come il costruendo cineteatro, l’avvio dei lavori per il recupero della Fornace, l’apertura del Palazzo Civico delle Arti, la riqualificazione del Castello Angioino Aragonese, ma anche con risorse destinate ad eventi come il Settembre Culturale.

Turismo. Il turismo passa anche attraverso lo sport, per il quale è stato istituito uno specifico osservatorio al fine di organizzare e coordinare l’organizzazione di manifestazioni di respiro nazionale ed internazionale. Sport che può contare su un sistema di infrastrutture importanti che saranno arricchite nel mese di gennaio con il completamento della palestra per la danza sportiva in località Muoio (nella stessa area sono partiti anche i lavori per il campo polifunzionale intitolato a Peppino Impastato).

Ambiente. Prosegue la politica di valorizzazione e di sviluppo sostenibile di Trentova che, grazie ad un comodato d’uso gratuito, ne permette ora la gestione diretta. L’area sarà inserita nei circuiti del turismo naturalistico. Tra i primi passi già realizzati l’apertura del sentiero di trekking Tresino-Cala Pastena e la ristrutturazione dell’antica Masseria che diverrà infopoint e centro di educazione ambientale.

  • Vea ricambi Bellizzi

Porto. Il porto è un’altra risorsa sulla quale l’amministrazione comunale punta e che nei prossimi anni dovrà diventare uno dei motori principali dell’economia cittadina. In tal senso è stato approvato e trasmesso alla Regione Campania lo studio di fattibilità per la riqualificazione e potenziamento dell’area portuale, con un progetto di oltre 25 milioni di euro. Inoltre, si punterà con forza sul turismo crocieristico, dopo le positive esperienze degli ultimi anni.

Riqualificazione Urbana. L’inaugurazione del ponte su Viale Lazio e dell’adiacente parcheggio, avvenuta il primo maggio 2013, è solo l’ultimo tassello dell’incisiva azione di riqualificazione del tessuto urbano. Un’opera che ha la funzione di migliorare e snellire la viabilità, collegando il centro cittadino con l’ex 167, ma che si pone al servizio di una zona dove sono stati o sono in corso di realizzazione importanti interventi: il rinnovato Palagropoli, il cineteatro in corso di completamento, il Parco Pubblico Bonifacio che sarà sottoposto a restyling, la stazione degli autobus in Via Salvo D’Acquisto e la strada di collegamento alla nuova sede del Liceo Scientifico, e l’area ex Fornace.

Sono partiti e saranno conclusi nelle prossime settimane i lavori di ampliamento e messa in sicurezza di Via del Piaggese, che ha l’obiettivo di rendere più fruibile e sicura l’arteria stradale che collega la Via del Mare con località Moio, e di sistemazione dei marciapiedi e della pubblica illuminazione in Via De Gasperi.

Piano Urbanistico Comunale. In sede di programmazione urbanistica, il 2013 è stato un anno fondamentale, grazie all’avvio dell’iter per l’approvazione del Piano Urbanistico Comunale. Il preliminare è già stato varato dalla giunta comunale e sottoposto, così come prevede la legge, ad una fase partecipativa con cittadini ed associazioni, per raccogliere osservazioni e proposte da inserire nel documento definitivo.

Videosorveglianza. Nel corso dell’anno ha preso il via l’installazione del sistema di videosorveglianza che, da qui a poco, coprirà gran parte del territorio cittadino. Nei mesi passati sono già entrate in funzione 12 telecamere, posizionate nell’area dell’isola pedonale e nelle strade adiacenti corso Garibaldi e piazza Vittorio Veneto. E’ stato inoltre pubblicato il bando d’appalto per l’installazione di altre 30 telecamere.

Politiche sociali. Avviato il percorso per la realizzazione della mensa solidale, in in collaborazione con Caritas locale e organizzazioni di volontariato, per la distribuzione di pasti caldi a persone in situazione di disagio economico. Il sito www.stranieriincampania.it, portale del servizio di mediazione culturale della Regione Campania, segnala Agropoli come città dell’integrazione e “modello di convivenza interrazziale e interreligiosa”. Partiti anche i lavori dell’Osservatorio per le politiche sociali, coinvolgendo associazioni ed organizzazione cittadine di volontariato.

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido La Torre Palinuro