Camerota, raptus di follia: donna minaccia suicidio al porto

Una donna, originaria dell’Est Europa, ha minacciato di suicidarsi martedì mattina, intorno alle 12, sul porto di Marina di Camerota. Secondo la ricostruzione dei pescatori presenti sul posto, una giovane, dall’apparente età di 30 anni, avrebbe alzato troppo il gomito o avrebbe ingerito degli psicofarmaci quando è stata rinvenuta, da un gruppo di persone del posto, in stato di agitazione e in preda ad un raptus di follia lungo il molo di sopraflutto. A pochi passi dai pescherecci e dai locali che ospitano i magazzini dei pescatori, la straniera è stata trovata a terra. I pescatori hanno allertato il 118. Sul posto sono arrivate due ambulanze. Intanto la ragazza avrebbe provato a lanciarsi sugli scogli alle spalle del porto, ma per fortuna è stata prontamente fermata e calmata. Per precauzione e per gli accertamenti del caso, è stato trasferita all’ospedale di Vallo della Lucania. 

©Riproduzione riservata