• Home
  • Cronaca
  • Paestum, martedì “Il Vero Made in Italy”: convegno sulla sicurezza alimentare

Paestum, martedì “Il Vero Made in Italy”: convegno sulla sicurezza alimentare

di Marianna Vallone

Si terrà martedì 29 gennaio, alle 18.00, presso il Savoy Beach Hotel di Paestum, il convegno “Il Vero Made in Italy”, sulla sicurezza alimentare e tutela del consumatore in provincia di Salerno.

L’evento, organizzato dal Rotary Club Paestum Centenario, insieme con il Comune di Capaccio, la BCC di Aquara, Coldiretti Salerno e l’Ordine dei medici Veterinari della provincia di Salerno, avrà inizio alle ore 18:00, con i saluti del presidente del Club Paestum Centenario Maria Luisa De Leo, del sindaco di Capaccio Paestum Italo Voza e il presidente della BCC di Aquara, Luigi Scorziello.

Relatori della serata, Stefano Masini, responsabile Area Ambiente, Territorio e Consumi Coldiretti, con l’intervento “Contro le Agromafie per tornare a crescere“, il presidente dell’ordine dei Medici Veterinari di Salerno, Orlando Paciello, con l’intervento “Alimentare: il ruolo del medico veterinario”; il comandante del Nucelo Antifrodi Carabinieri di Salerno “Sud Italia”, Vincenzo Ferrara, con l’intervento “I nuclei antifrodi dei carabinieri – la lotta alle contraffazioni alimentari“ e Francesco Aversano, avvocato esperto in legislazione alimentare e ambientale, con l’intervento “Regole alimentari e nuovi obblighi delle imprese”. Le conclusioni sono affidate a Vittorio Sangiorgio, presidente provinciale di Coldiretti Salerno.

©

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019