• Home
  • Politica
  • ‘Franano le strade non franiamo anche noi’: disponibili all’adesione i sindaci Stanziola e Cobucci

‘Franano le strade non franiamo anche noi’: disponibili all’adesione i sindaci Stanziola e Cobucci

di Biagio Cafaro

Sabato 25 gennaio si è tenuto l’incontro ‘Franano le strade, non franiamo anche noi’ per la nascita del comitato interterritoriale Basso Cilento. L’iniziativa è stata promossa dal consigliere comunale di Camerota Mario Scarpitta, insieme alla Pro loco di Camerota e al comitato che ha dato vita alla protesta di ‘Rizzico’ di sabato 18.

L’obiettivo della serata era quello di fare fronte comune per quanto riguarda la viabilità. Un comitato interterritoriale tra i comuni di Camerota, Celle di Bulgheria, Centola e Pisciotta per fronteggiare uniti il pericolo isolamento. Da una parte ‘Rizzico’, dall’altra la ‘Mingardina’, per non parlare delle ultime frane interne che stanno tagliando fuori dalle rotte territori che vivono essenzialmente di turismo.

Dei sindaci invitati all’incontro era presente solo il sindaco di Pisciotta Ettore Liguori il quale, nell’occasione, ha dichiarato, tra le altre cose: «Questa unità d’intenti è utile se ci sono le firme di tutti i sindaci e dei presidenti delle Proloco, altrimenti, anche questa, rischia di essere un’occasione perduta» .

In merito a ciò è stato ascoltato il sindaco di Centola Carmelo Stanziola per conoscere la posizione in merito alla costituzione del comitato: «Ho sentito il consigliere di Camerota Scarpitta e gli ho chiesto di inviarmi il documento ovviamente sono d’accordo con qualsiasi tipo di iniziativa seria a favore del territorio, della sua promozione oltre che della sua salvaguardia».

Il sindaco di Celle di Bulgheria, Cristoforo Cobucci, assente all’incontro di sabato per motivi di salute, si è dichiarato disposto, anche lui, ad un’azione congiunta con gli altri comuni: «Sono disponibile a collaborare con gli altri comuni. Ancora non ho letto il documento ma un azione comune è auspicabile per la risoluzione del problema viabilità. Certamente sono ben disposto a firmare un accordo che vada in tal senso».

©

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019