Polla, torna a sbuffare la 835: la locomotiva lasciata all’incuria dal 1987

Infante viaggi

E’ parcheggiata alla stazione di Polla dal 1987, senza che nessuno, o quasi, se ne curasse. A quanto pare, però, ancora per poco perchè la locomotiva 835 dopo anni di abbandono e polemiche a essa connesse tornerà agli antichi splendori. Il mezzo, infatti, verrà restaurato grazie a una iniziativa dell’amministrazione comunale di Polla guidata dal primo cittadino Rocco Giuliano. Dopo anni di tratte percorse, alla fine, quindi, un ritorno in grande stile per un mezzo che di storico ha tutti i crismi.

Costruita, infatti, agli inizi del ‘900 dalle ferrovie dello stato è rimasta in servizio fino al 1980. Nel 1987, poi, l’ultimo viaggio che segna l’addio sia della locomotiva 835 che della tratta Sicignano Lagonegro e l’inizio delle polemiche. La struttura, infatti, lasciata all’incuria più totale è gravemente deteriorata diventando, così, il simbolo dell’abbandono. Nel 2007 il Comune di Polla acquistò da Trenitalia il mezzo per circa ottomila euro a cui si sarebbero dovuti aggiungere quattromila euro per un eventuale restauro che non è mai arrivato. Ora, infine, la svolta anche grazie all’intervento dell’assessore ai Trasporti Giuseppe Curcio: «Il mio sogno – dichiara – è che a breve quella stessa tratta possa essere percorsa da mezzi più moderni e che la 835 sia nuovamente in ottimo stato».

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro