Firmato l’accordo tra l’Università di Salerno e gli Ordini dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili delle Circoscrizioni di Sala Consilina, Salerno e Vallo della Lucania

| di
Firmato l’accordo tra l’Università di Salerno e gli Ordini dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili delle Circoscrizioni di Sala Consilina, Salerno e Vallo della Lucania

E’ stato firmato ieri, presso la sala del senato accademico dell’Università di Salerno, l’accordo tra l’Università di Salerno e  gli Ordini dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili delle Circoscrizioni  di Avellino, Ariano Irpino e Sant’ Angelo dei Lombardi, Nocera Inferiore, Potenza, Sala Consilina, Salerno e Vallo della Lucania.

Si tratta di un accordo che preveda un percorso formativo in grado di “elevare il livello qualitativo della formazione per l’accesso alla professione”, di “correlare gli studi all’attività professionale che si intende esercitare facendo acquisire ai giovani quelle conoscenze culturali, tecniche, metodologiche e comportamentali che consentano un più immediato e diretto accesso al mondo del lavoro”, e di “ottimizzare i tempi agevolando il percorso per l’accesso all’esercizio della professione di Dottore Commercialista ed Esperto Contabile e di
incentivare il conseguimento della laurea magistrale”.

Gli obiettivi potranno essere realizzati – si legge nel comunicato – nel rispetto della convenzione quadro siglata fra il MIUR ed il CNDCEC il 13 ottobre 2010 e disciplinando i contenuti di alcuni corsi di laurea e le modalità di svolgimento del tirocinio professionale previsto dall’art. 6 del DM 7 agosto 2009, n. 143, durante il corso di studi magistrale.

L’accordo stipulato ha validità anche per i corsi di laurea già attivati alla data della sottoscrizione dello stesso, e i suoi contenuti si estendono al  Corso di Laurea in “Economia aziendale” della classe L 18 (classe delle lauree in scienze dell’economia e della gestione aziendale), attivato dalla Facoltà ex DM 22 ottobre 2004, n. 270, in anni accademici precedenti al 2011-2012;  ai Corsi di Laurea della classe L 18 (classe delle lauree in scienze dell’economia e della gestione aziendale) e della classe L 33 (classe delle lauree in scienze economiche), attivati dalla Facoltà ex DM 22 ottobre 2004, n. 270, in anni accademici precedenti al 2011-2012, tenuto conto di quanto previsto dal successivo comma 3; ai Corsi di Laurea triennale della classe 17 (classe delle lauree in Scienze dell’economia e della gestione aziendale) o della classe 28 (classe delle lauree in Scienze economiche), attivati dalla Facoltà ex DM 3 novembre 1999, n. 509, in anni accademici precedenti al 2011-2012, tenuto conto di quanto previsto dal successivo comma 3.

 “Le parti – sottolinea infine l’accordo – si impegnano a garantire agli studenti un’informazione adeguata in merito all’offerta formativa finalizzata all’accesso alla professione di esperto contabile e di dottore commercialista, evidenziando le differenti opportunità che derivano dai percorsi di studio che integrano i contenuti prescritti negli accordi finalizzati a garantire l’uniformità dei percorsi di accesso alla professione e assicurare la libera circolazione dei professionisti contabili nell’ambito dell’Unione Europea”.


©Riproduzione riservata