• Home
  • Turismo
  • Parco nazionale del Cilento: aumentano i turisti del 4%

Parco nazionale del Cilento: aumentano i turisti del 4%

di Biagio Cafaro

Nonostante la crisi rifiuti che ha coinvolto anche il Cilento e nonostante la crisi economica generale, il Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni ha incrementato, quest’estate, le proprie visite del 4%.

Soddisfatto del risultato ottenuto il presidente del Parco, Amilcare Troiano: “Offrire a tutti la possibilità di rilassarsi, divertirsi e contemplare la Natura in una delle aree protette più belle del Mediterraneo e rafforzare le azioni di tutela dell’Ambiente – Troiano al Corriere del Mezzogiorno – sono stati i miei obiettivi iniziali da quando sono alla guida del Parco. In poco tempo sono stati fatti molti passi in avanti grazie soprattutto alla collaborazione delle comunità locali, del Ministero dell’Ambiente e delle altre istituzioni locali. Ora occorre un grande impegno per concretizzare i progetti avviati, come i Pirap, la diffusione della dieta Mediterranea nel mondo, l’ospitalità del Congresso della società italiana di biologia marina nel 2012 e l’organizzazione nel Cilento della 12esima Conferenza internazionale dei geo-parchi europei prevista per il settembre 2013».

L’estate Cilentana non è stata delle più rosee. A partire dalla vicenda Metrò del Mare il quale era stato in un primo momento soppresso, per poi riprendere a funzionare anche se a corse ridimensionate. Per proseguire all’emergenza rifiuti che ha caratterizzato le vacanze nel territorio del Parco. Non pochi comuni hanno dovuto far fronte all’accumulo di rifiuti sui cigli delle strade. Nonostante tutto ciò la presenza di turisti, italiani, ma anche tanti stranieri, è aumentata di ben 4 punti percentuali. 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019