• Home
  • Cronaca
  • Cilento: nuovi furti di acqua alla Consac e abusi edilizi

Cilento: nuovi furti di acqua alla Consac e abusi edilizi

di Biagio Cafaro

I carabinieri di Torre Orsaia hanno denunciato una persona per furto aggravato e violazione di sigilli. L’uomo, responsabile di un cantiere edile di Celle di Bulgheria, aveva creato una derivazione irregolare da uno sbocco idrico chiuso. Aveva collegato una tubazione lunga 16 metri allo sbocco, sottraendo illecitamente, così, acqua all’ente “Consac gestioni idriche” per un danno economico pari a 3.769 €.

Al furto si aggiungono vari reati di abuso edilizio commessi nel sud del Cilento. Tra Celle di Bulgheria, Lentiscosa, Casaletto Spartano e torre Orsaia sono state denunciate 5 persone per illecito edilizio ed alterazione delle bellezze naturali in luoghi soggetti a speciale protezione per la realizzazione di opere che sono sottoposte a vincolo paesaggistico e ambientale.

Tra queste opere in località “Valle Nocella” nel Comune di Torre Orsaia, all’interno del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, è stato realizzato un edificio ad uso abitativo di 70 mc per un valore di 90 mila € in assenza del permesso a costruire. L’edificio non è stato sequestrato perché già ultimato.
Mentre nel comune di Camerota alla frazione Lentiscosa, sempre nel Parco, è stato realizzato, senza i dovuti permessi, un’abitazione di 110 mc dal valore di 190 €, sottoposta a sequestro.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019