Quadrangolare per Emanuele Scifo, a vincere la solidarietà

Saranno anche solo ‘gocce nell’oceano’, ma i circa 330 euro raccolti solo dagli atleti che hanno partecipato al ‘Quadrangolare della solidarietà” organizzato dall’asd Irpas (http://www.irpas.it) con il patrocinio dei comuni di Sapri e Battipaglia, sono comunque nuovo carburante per continuare a far viaggiare la grande macchina della solidarietà in favore di Emanuele Scifo, il trentacinquenne infermiere di Battipaglia affetto da una rarissima patologia gastrica e costretto a doversi sottoporre ad un delicato quanto costosissimo trapianto multiviscerale in un centro specializzato a Miami, in Florida (Usa).

Nonostante la fitta pioggia, la giornata dedicata al calcio non ha subìto intoppi. E’ stato proprio un emozionato, ma fiero, Emanuele Scifo a dare il calcio d’inizio al primo match del quadrangolare tra i padroni di casa dell’Irpas e l’Amatori Policastro.

A fare gli onori di casa il consigliere delegato allo sport del Comune di Sapri, Gerardo Bove, che ha consegnato uno speciale attestato ad Emanuele, accompagnato dalla giovane compagna Maria Carleo.

Hanno completato il gruppo di team partecipanti al torneo, i Panda and Friends e la rappresentativa mista degli amici di Aldo Paesano e Michele Russo, compiante glorie del calcio saprese.

Nutrita la presenza di pubblico nella tribuna coperta del Campo Italia di Sapri, teatro del Quadrangolare vinto, per la cronaca, dall’Irpas. In tanti hanno dato la propria libera offerta nei salvadanai appositamente allestiti all’ingresso della struttura sportiva a cura dell’associazione Golfotrek e destinati al fondo in favore di Emanuele Scifo.

©Riproduzione riservata
Twitter @BiagioCafaro