Ospedale di Sapri, rischio chiusura del reparto unità coronarica. La lettera del sindaco al commissario Asl

Rischio chiusura per il reparto di unità coronarica dell’ospedale Immacolata di Sapri. Il motivo sarebbe la grave carenza di personale medico che si registra nell’unità operativa dell’ UTIC. Il neo sindaco del Medico scrive al commissario straordinario dell’Asl di Salerno, Maurizio Bortoletti.

Il sindaco nella missiva esprime, tra l’altro, preoccupazione per la paventata sospensione delle prestazioni erogate dall’UTIC, prestazioni essenziali per la tutela della salute dei cittadini di Sapri e degli altri centri del Golfo di Policastro.

Ecco la lettera denuncia.

Gentile commissario Maurizio Bortoletti,

nell’assumere il mio incarico di Sindaco Le porgo i più cordiali auguri di buon lavoro alla guida dell’Asl di Salerno, contestualmente sono a rappresentarLe la grave situazione dell’UO di UTIC del plesso ospedaliero di Sapri. La carenza di medici, ridotti ormai a due dirigenti medici di primo livello e un dirigente di secondo livello ( contro gli 8+1 previsti in pianta organica), renderà impossibile , con decorrenza primo giungo 2012, la formulazione dei turni di servizio, con guardia attiva H24, per l’UTIC. Si rischia, di fatto, la soppressione di un’unita operativa inserita nel piano regionale dell’emergenza- urgenza, che assicura prestazioni pienamente inquadrate nei LEA.

Si completerebbe,così, un percorso negativo che ha, negli ultimi anni, già fortemente ridimensionato i ricoveri ordinari cardiologici e abolito le prestazioni ambulatoriali nel presidio Saprese. Le criticità esposte (confermate anche in incontri informali con la direzione sanitaria dell’Ospedale) rendono necessario un Suo immediato e urgente intervento a sostegno della richiesta d’aiuto proveniente dal reparto di cardiologia dell’ospedale di Sapri; E’ evidente che il blocco del turn-over sia causa della carenza di organico medico nell’UTIC e in molte altre unità operative del nosocomio;

Sono estremamente preoccupato per la paventata sospensione delle prestazioni erogate dall’UTIC, essenziali per la tutela della sicurezza e della salute dei cittadini di Sapri e del Golfo di Policastro; Ritengo doveroso richiede all’A.S.L. salernitana l’adozione di provvedimenti urgenti e straordinari che, salvaguardando i diritti dei lavoratori, consentano la programmazione dei turni della Unità Operativa e la prosecuzione del lavoro; 

Le chiedo di sostenere con forza, come ASL salernitana, la richiesta alla Regione Campania di adozione dei provvedimenti ordinari di assunzione , in deroga al blocco, per il reparto UTIC cardiologia di Sapri, del numero minimo di medici necessari a garantire sia le prestazioni urgenti che quelle d’elezione ed ambulatoriali.

Certo di un sollecito e tempestivo interessamento, visto anche la gravità della situazione prospettata, la saluto cordialmente in attesa di un suo gradito riscontro.

©Riproduzione riservata