Scappava da Napoli dai domiciliari, beccato due volte in due giorni nel Cilento

Infante viaggi

Non resisteva al fascino del Cilento, sembrerebbe. Così Sandro Zizolfi, napoletano classe 1975, pregiudicato per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, rapina, furto aggravato, lesioni personali, minacce, estorsione, ricettazione e spaccio di droga, è stato acciuffato per ben due volte nei due maggiori centri del Cilento.

Domenica ad Agropoli Durante la nottata tra domenica 25 e lunedì 26, il pregiudicato è stato trovato dai carabinieri ad Agropoli incurante del regime di sorveglianza speciale al quale era sottoposto e che prevedeva l’obbligo di soggiorno presso il comune di Napoli.

Riportato a Napoli è stato sottoposto agli arresti domiciliari nella vana speranza che se ne restasse buono nella città partenopea.

  • Vea ricambi Bellizzi

Martedì a Vallo Non è stato così, infatti, martedì sera, 27 agosto 2013, lo stesso Zizolfi è stato beccato nel centro di Vallo della Lucania, mentre guardava le vetrine in via Angelo Rubino.

Dopo gli accertamenti di rito, Zizolfi è stato rinchiuso nelle carceri di Vallo della Lucania dal giudice dopo il rito per direttissima.

Adesso, Zizolfi, può soggiornare nel suo amato Cilento, senza bisgno di evadere

  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi