Aggredito dal suo cane a Roccadaspide: vicino lo salva abbattendo l’animale

Infante viaggi

Momenti di terrore per l’ex direttore dell’ufficio postale di Albanella. Aldo Serra, questo il nome dell’uomo, residente a Roccadaspide, viene aggredito dal cane della figlia da lui stesso cresciuto. Attimi che Serra racconta in evidente stato di agitazione. Ricorda, infatti, che quella sera giocava col cane (un ‘corso’) come aveva fatto tante volte ma all’improvviso l’animale inizia a mordergli la mano. Lui tenta di divincolarsi ma il cane gli azzanna il braccio.

A questo punto l’uomo inizia a urlare. Sua figlia, sentendo le grida, accorre brandendo un bastone per allontanare l’animale, ma il cane azzanna l’altro braccio di Serra e punta al collo. «Ho pensato mi uccidesse» questa la frase che l’ex direttore pronucia più volte nel raccontare la vicenda. Intanto il vicino sentendo le urla accorre in soccorso della famiglia con un fucile da caccia regolarmente detenuto. L’amico spara un primo colpo in aria per tentare di spaventare il cane ma è tutto inutile. A questo punto vedendo che il corso non mollava la presa decide di abbatterlo. Aldo Serra viene ricoverato all’ospedale di Roccadaspide per le ferite riportate e in stato di choc. La carcassa del cane, invece, sarà sottoposta a autopsia per verificare la presenza di eventuali patologie.

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro