Convegno del Rotary club Sapri, ‘Il silenzio dell’Antartide’

Infante viaggi

Proseguono le attività congressuali organizzate dal ‘Rotary club Sapri-Golfo di Policastro’ al fine di offrire alla propria comunità di appartenenza nuovi spunti di riflessione su temi e problematiche di forte spessore sociale. All’incontro dello scorso 16 novembre, finalizzato all’illustrazione del progetto ‘Immaginario’, fortemente voluto dal Rotary a sostegno dei bambini del comprensorio affetti da autismo, segue un secondo incontro volto ad affrontare un’altra scottante tematica, quella dell’inquinamento. A dibattere dell’argomento Giancarlo Spezie, professore ordinario di Oceanografia Fisica e direttore del dipartimento di ‘Scienze per l’ambiente’ della facoltà di ‘Scienze e Tecnologie’ dell’università ‘Parthenope’, nonché governatore incoming del distretto 2100. L’appuntamento, dal titolo “Il silenzio dell’Antartide”, è fissato per sabato 30 novembre, alle ore 10.30, presso l’Auditorium comunale di Sapri.

«L’Antartide – racconta Spezie – svolge un importante compito nell’equilibrio climatico-ambientale del pianeta, dato che ogni variazione della calotta si ripercuote sull’equilibrio termico planetario, sulla circolazione oceanica e atmosferica, nonché sul livello del mare». Frequentatore abituale della meta antartica, dove si reca per motivi di studio e di ricerca, il professore Spezie racconterà alla platea – avvalendosi anche dell’aiuto di suggestivi filmati – di un mondo così poco conosciuto ai più. «L’Antartide – dichiara – è il continente più meridionale della Terra; il quarto per grandezza (con una superficie complessiva di circa 14 milioni di metri quadri), appena più piccolo degli Stati Uniti d’America, il cui 98% è coperto da ghiacci con uno spessore medio di 1600 m».

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi