Qualità della vita – benessere: Salerno penultima provincia italiana, peggio solo Avellino

Infante viaggi

Uno scenario che certo non può far sorridere quello che esce fuori dallo studio della qualità della vita delle 110 province italiane pubblicato quest’oggi, domenica 29 dicembre, dall’Ansa. I dati mettono in mostra un’Italia tagliata in due, male il Sud, bene il Nord e meglio ancora la Lombardia, che piazza tre province sul podio: la palma per il tenore di vita se l’aggiudica Milano, seguita da Monza Brianza e Varese.

La provincia di Salerno riesce a far peggio di tutte per la classifica benessere piazzandosi al penultimo posto, peggio di Salerno solo Avellino. La parte bassa della classifica è caratterizzata oltre che dalla province del Sud e delle Isole anche dalla presenza di Venezia 88/mo posto. Ultima Avellino, appunto, preceduta da Salerno, Reggio Calabria, Messina, Caserta, Cosenza, Trapani, Vibo Valentia, Catania e Enna.

  • Vea ricambi Bellizzi

Il quadro complessivo evidenzia come nelle prime 30 posizioni – contro le 20 del 2012 e le 23 del 2011, segnale di un miglioramento della situazione economica – figurano soltanto province dell’Italia del Nord, di cui 15 nel Nordovest, 4 in Piemonte, altrettante in Friuli Venezia Giulia e tutte le province dell’Emilia Romagna, con le eccezioni di Bologna e Rimini.

Sul fronte della salute invece Pisa riguadagna il primo posto, dopo il secondo dell’anno scorso, seguita da Milano – grazie a un colpo di reni che la fa risalire dall’11/ma piazza in cui era affondata del 2012 – Isernia, Siena e Roma, che con il quinto posto recupera 3 posizioni sta: questo il quadro delle province italiane dipinto dall’Università La Sapienza sulla qualità della vita nel 2013.

  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Vea ricambi Bellizzi