Tragedia sfiorata al porto di Camerota, yacht divorato dalle fiamme E VIDEO

10
Infante viaggi

Due ore di terrore e fuoco al porto turistico di Marina di Camerota. Uno yacht di circa dodici metri è stato improvvisamente avvolto e divorato dalle fiamme quando erano le 8.30 circa di sabato mattina. Secondo la ricostruzione dei presenti e dei primi volontari intervenuti, la barca era attraccata in uno dei pontili quando, per cause ancora in corso d’accertamento, ha iniziato ad incendiarsi. Il rogo, probabilmente, sarebbe partito da un filo mal collegato o dalla «pompa di sentino». Al momento dell’incendio non c’era nessuno sulla barca. Gli operai del porto hanno subito allontanato la barca dal pontile, evitando un incendio a catena che avrebbe potuto coinvolgere altre imbarcazioni.

Con l’aiuto di un gommone, infatti, hanno scortato il natante dalla parte opposta. A quel punto un residente, armato di autobotte, ha raffreddato, insieme a tanti altri volontari accorsi sul posto, la vetroresina, in attesa dell’arrivo dei vigili del fuoco del distaccamento di Policastro Bussentino. Una coltre densa di fumo nero si è alzata mettendo in allarme i cittadini di Camerota, ma non solo. Anche dalle frazioni è iniziato il tam tam tramite i vari social per capire cosa stesse accadendo al porto. L’imbarcazione, di proprietà di un uomo non residente a Camerota, era stata messa in acqua proprio ieri, venerdì, ed ora è andata completamente distrutta. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, sono intervenuti i carabinieri della stazione di Marina di Camerota, agli ordini del luogotenente Massimo Di Franco, e i marinai della capitaneria di porto.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl