Lite sui monti per pascolo animali: muore pastore di 63 anni

Non ce l’ha fatta il pastore di San Gregorio Magno che era ricoverato in ospedale a Salerno in seguito ad una lite avvenuta con un collega lo scorso 25 aprile. Il 63enne è morto dopo una lunga agonia, durante poco più di due mesi, in seguito alle gravi ferite riportate tra le colline degli Alburni. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, che ora indagano a trecentosessanta gradi sul caso, un pastore di 33 anni avrebbe innescato la lite con il 63enne per motivi legati alla vastità dell’area di pascolo. Il 33enne avrebbe impugnato un bastone e avrebbe colpito al capo il 63enne. Il ferito fu ricoverato d’urgenza al nosocomio del capoluogo di provincia. Il pastore era in prognosi riservata e le sue condizioni di salute erano molto gravi. Ieri mattina, martedì, il filo al quale era appesa la vita del malcapitato, si è spezzato. Il suo cuore ha smesso di battere. Sull’accaduto cercheranno di far luce i carabinieri della locale stazione, diretti dal maresciallo Santo De Rosa, e i colleghi della compagnia di Eboli, guidati dal capitano Alessandro Cisternino.

©Riproduzione riservata