Capaccio Paestum capitale del turismo archeologico, il programma della Bmta

La città di Capaccio Paestum si prepara ad ospitare la diciassettesima edizione della Borsa mediterranea del turismo archeologico. Da domani, giovedì 30 ottobre, a domenica 2 novembre, la città dei templi sarà la ‘capitale’ del turismo archeologico con tanti appuntamenti in programma che si svolgeranno nelle innovative cupole geodetiche, nella chiesa basilica paleocristiana e nel museo archeologico nazionale di Paestum.

«La Borsa mediterranea del turismo archeologico è un evento unico al mondo nel suo genere e l’unico ubicato così vicino ad un’area archeologica. – afferma il sindaco Italo Voza – Ogni anno questo appuntamento riunisce persone provenienti da tutta Italia e dall’estero: addetti ai lavori, imprenditori, viaggiatori, accomunati dall’interesse per il ricco patrimonio archeologico del Mediterraneo. Capaccio Paestum è un grande attrattore di un’area vasta che è tutto il Cilento. Da oggi non parleremo più solo di Capaccio Paestum, ma di Capaccio Paestum come area vasta che comprende l’intero Cilento».

«Per il diciassettesimo anno Capaccio Paestum è sede di un salone unico al mondo, in cui viene esposto l’immenso patrimonio archeologico e culturale del Mediterraneo. – afferma l’assessore al Turismo Enzo Di Lucia – In questo momento di crisi economica, un evento come la Borsa mediterranea del turismo archeologico rappresenta un’occasione unica, perché è dal turismo e dalla cultura che bisogna ripartire per il rilancio economico e sociale del nostro Paese. Quest’anno, per la prima volta, la Borsa si svolgerà all’interno delle cupole geodetiche che rappresentano una svolta importante: fermo restando la salvaguardia e la conservazione dei beni culturali, la loro istallazione rappresenta anche un segno di cambiamento della politica che ci ha consentito di installare in quel luogo le cupole, dandoci l’opportunità di vivere la Borsa proprio accanto ai monumenti che fanno di Paestum una delle più belle mete archeologiche del mondo».

Quest’anno diversi sono gli appuntamenti previsti anche nello stand del comune di Capaccio Paestum: giovedì 30, alle 16.30 il sindaco Italo Voza e l’assessore ai Lavori pubblici Nicola Ragni parleranno del ‘Recupero e riqualificazione del centro storico del capoluogo’” e della ‘Realizzazione del complesso natatorio in Capaccio Scalo’. Venerdì 31, alle 11, verrà presentato il progetto ‘Un nuovo modello di fruizione e promozione del patrimoni archeologico’”, realizzazione del sottopasso ferroviario di Paestum, rifacimento di piazza Basilica, scavo spettacolare dell’anfiteatro romano. Interverranno il sindaco Italo Voza, l’assessore ai Lavori pubblici Nicola Ragni, la soprintendente per i beni archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta Adele Campanelli e la direttrice del museo archeologico di Paestum Marina Cipriani. Sempre venerdì, alle 17.30,  si terrà l’incontro sul tema ‘Il marchio De.C.O. della città di Capaccio Paestum’, valorizzare la bontà dei prodotti enogastronomici del territorio. Interverranno il sindaco Italo Voza, il presidente del consiglio comunale Mimmo Nese, l’assessore alle Attività produttive Marilena Montefusco e Franco Vastola, dell’azienda Maida. Sabato 1 novembre, alle 11, ‘Il presente nel passato’, presentazione II edizione attività sportive della Magna Graecia. Interverranno il sindaco Italo Voza, il consigliere comunale delegato allo Sport Francesco Sica e il delegato provinciale del Coni Domenico Luca.

Inoltre giovedì 30 alle 10, in piazza Basilica, verrà inaugurata la mostra fotografica ‘Terramiti’. Presenta Antonio Capano, espongono Pasquale Capano, Giovanni Grattacaso, Rosario Marino, Andrea Taddeo. Timelapse sul Cilento: Luca Scudiero.
Venerdì 31, alle 18.30, e sabato 1, alle 17.30, ‘Capaccio Paestum e le sue eccellenze  enogastronomiche’, percorsi del gusto a cura dell’IIP Ipsar Piranesi di Capaccio Paestum e produttori locali.
Anche quest’anno, in occasione della Borsa, verrà attivato il centro operativo comunale di protezione civile, per garantire adeguata sicurezza ai partecipanti e per assistere le forze di polizia nella logistica