Maltempo, nubifragio allaga strade: allerta fino al basso Cilento

Primo bilancio del maltempo in Campania della Protezione civile regionale, che attraverso la sala operativa e il centro funzionale monitora l’evoluzione dei fenomeni metereologici e gestisce le emergenze. Si lavora incessantemente nell’agro Nocerino-Sarnese e nel Salernitano dove si registrano i maggiori disagi. Mentre in Cilento e Vallo di Diano la situazione è momentaneamente sotto controllo. La Protezione civile campana è inoltre ancora impegnata in tutte le aree del Sannio colpite dagli eventi alluvionali del 14-20 ottobre. Fino alla mezzanotte di oggi vige lo stato di criticità arancione. L’avviso è stato prorogato di ulteriori 24 ore, con lo stesso livello di allerta, per la Piana del Sele, l’alto Cilento, il Vallo Diano, il basso Cilento. 

«La Regione Campania e il Genio Civile si assumano la responsabilità dei danni provocati dal maltempo in provincia di Salerno: senza manutenzione dei fiumi e del territorio, ad ogni pioggia rischiamo disastri – denuncia il presidente della Coldiretti Salerno, Vittorio Sangiorgio – Le aste fluviali sono colabrodo senza manutenzione da oltre 30 anni e senza un adeguato piano di prevenzione non si potrà far fronte ai disastri. Un ringraziamento va a quei Consorzi di Bonifica che stanno comunque intervenendo per mitigare fenomeni che potrebbero essere ancora più gravi. Se non scendiamo nei fiumi e abbassiamo i livelli del letto col dragaggio – conclude Sangiorgio – non si risolverà mai il problema».

©Riproduzione riservata