Cilento, 67enne trovato morto con la testa fracassata davanti casa

Trovato in una pozza di sangue, Vincenzo Caruso un sessantasettenne pensionato di Roccagloriosa ma residente in Svizzera da diversi anni. L’uomo è stato trovato in fin di vita intorno alle 8:30 di martedì dai vigili urbani di Roccagloriosa, in una zona impervia alla periferia del centro abitato, vicino alla sua abitazione dove era tornato da qualche tempo. Con la testa fracassata e ferite sul corpo, è morto poco dopo il trasporto in ospedale. Secondo una prima ricostruzione, infatti, la vittima potrebbe essere stata massacrata di botte nella sua abitazione e poi trasportato lì o appena fuori dal centro abitato. I rilievi sono stati effettuati dalla Sis del reparto operativo dei Carabinieri di Salenrno. Il cadavere è stato portato in ospedale, a disposizione dell’autorità giudiziaria, che ha disposto l’esame esterno e l’autopsia. L’ipotesi più accreditata da parte degli inquirenti, fino ad ora, è che si sia trattato di una colluttazione finita male. L’uomo sarebbe stato colpito alla testa con un oggetto contundente ritrovato nei pressi dell’abitazione. Gli investigatori stanno scandagliando i rapporti personali dell’uomo per giungere brevemente alla verità. Le indagini sono in corso, e sono condotte dai carabinieri della compagnia di Sapri, guidata dal capitano Michele Zitiello

©Riproduzione riservata