• Home
  • Cronaca
  • Club Elea e Wwf contro l’abbandono dei rifiuti: lettera aperta ai sindaci del Cilento

Club Elea e Wwf contro l’abbandono dei rifiuti: lettera aperta ai sindaci del Cilento

di Redazione

Il club ‘Elea per l’Unesco’ e il Wwf Campania hanno inviato una lettera aperta ai sindaci del Cilento, compreso il direttore del Parco Nazionale, chiedendo esplicitamente che vengano applicate le sanzioni e le prevenzioni previste dalla recente legge sull’abbandono di mozziconi di sigarette e rifiuti di piccole dimensioni nell’ambiente. Secondo l’articolo 40 del cap. sesto è vietato l’abbandono dei rifiuti sopracitati. L’approvazione della legge è data dal fatto che le cicche delle sigarette contengono ben 6 sostanze tossiche dannose per l’ambiente e l’uomo. Tra queste raggiunge maggiore spicco il Polonio 210 che risulta altamente cancerogeno. Per legge i comuni hanno il diritto di prevenire questo tipo di inquinamento attraverso l’installazione di appositi raccoglitori. Come se non bastasse in programma ci sarebbero anche delle specifiche campagne di informazione volte a sensibilizzare i consumatori sulle conseguenze nocive per l’ambiente. Tra queste sostanze ci sarebbero anche le gomme da masticare. Le sanzioni ai trasgressori variano dai 60 ai 300 euro. Il club Elea si rivolge così alle amministrazioni locali, specialmente quelle del Parco Nazionale affinché vengano attuati i provvedimenti previsti dalla legge, previa adeguata informazione. 

© 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019