Crisi idrica, da Santa Marina class action contro Consac

«L’amministrazione comunale di Santa Marina intraprenderà un’azione legale collettiva nei confronti della Consac spa, accogliendo così le numerose richieste di tutela giuridica da parte dei cittadini, che nonostante nei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre 2017, hanno dovuto affrontare gravissimi disagi dovuti alla prolungata ed incontrollata sospensione del servizio idrico, si sono visti recapitare, per gli stessi mesi, regolare fattura di consumo». Lo rende noto l’amministrazione guidata dal sindaco Giovanni Fortunato, attraverso una nota in cui si sottolinea anche che le persona interessate potranno prendere contatti con gli uffici comunali presso la sede di Santa Marina capoluogo.

«Sosterremo in prima persona ed in maniera gratuita, un’azione legale collettiva – ha commentato il primo cittadino – volta al riconoscimento, nelle opportuni sedi, dei diritti lesi e del danno subito dalle centinaia di persone e famiglie che, per svariati mesi, a causa della cattiva gestione della crisi idrica da parte dell’Ente responsabile, si sono visti privati di un servizio minimo essenziale, quale quello dell’erogazione dell’acqua. Il Comune, inoltre, si costituirà, in ogni caso, parte civile nella causa di risarcimento dei danni subiti e per l’immagine lesa a causa dei disservizi creati».

©Riproduzione riservata