• Home
  • Cronaca
  • Spaccio di droga tra Agropoli e Capaccio, legale chiede revoca dei domiciliari per Ronsini

Spaccio di droga tra Agropoli e Capaccio, legale chiede revoca dei domiciliari per Ronsini

di Marianna Vallone

Una deroga alla misura cautelare degli arresti domiciliari per il ventiseienne Osvaldo Ronsini. E’ quanto sta valutando di depositare il legale difensore del giovane indagato, l’avvocato Benedetta Sirignano di Agropoli che, a breve, potrebbe presentare un’istanza al Riesame per ottenere un’attenuazione del provvedimento giudiziario a cui è sottoposto il 26enne agropolese accusato di spaccio di droga nelle ‘piazze’ del Cilento insieme ad altre 14 persone. Il legale, infatti, chiederà che sia concessa al suo assistito una deroga della misura cautelare per dargli la possibilitá di assentarsi dalla propria abitazione e provvedere alle proprie esigenze. Questo perché il Ronsini vive da solo.

Richiesta simile anche per il 23enne Roberto Ronsini, fratello di Osvaldo, ed il 37enne Alessandro Merola. Entrambi avrebbero esigenza di lasciare i domiciliari, sempre per alcune ore al giorno, al fine di espletare necessità legate alle rispettive attività lavorative che i due svolgevano precedentemente all’arresto. A presentare istanza al Riesame per l’ottenimento della revoca dei domiciliari, per esigenze strettamente legate ad impegni di lavoro, anche i legali difensori dei capaccesi Carmine Franco e Michele Arenella: per quest’ultimo, è stata anche presentata richiesta affinché il 37enne, iscritto al Sert di Agropoli, possa recarsi nella struttura, una volta alla settimana. Gli arresti domiciliari, invece, sono stati concessi ad Egidio Cappai per esigenze strettamente familiari: il 34enne di Capaccio, fino a pochi giorni fa, era detenuto in carcere a Fuorn – See more at: http://stiletv.it/index.php/news/12150/Capaccio_droga:_richieste_di_deroga_ai_domiciliari_per_cinque_indagati#sthash.RdXhAMuK.dpuf

Una simile richiesta potrebbe essere fatta anche per il fratello di Osvaldo, il 23enne Roberto Ronsini. Entrambi avrebbero esigenza di lasciare i domiciliari, sempre per alcune ore al giorno, per le proprie necessità legate alle rispettive attività lavorative che i due svolgevano precedentemente all’arresto.

©

Spaccio di droga tra Agropoli e Capaccio, anche altri indagati fanno scena muta davanti al gip

Blitz antidroga nel Cilento, pusher in manette fanno scena muta davanti al gip

Blitz antidroga nel Cilento: madre e figlio un rapporto tra hascisc e “panini”

Blitz antidroga tra Capaccio e Agropoli, quattro in cella e dieci ai domiciliari: ecco i nomi

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019