Ambulanze sui porti cilentani, dall’Asl la proroga per 5 mesi

L’Asl di Salerno, anche per l’estate 2015, aveva messo a disposizione diverse ambulanze per il piano operativo dell’emergenza territoriale. In particolare, i potenziamenti istituiti dal 1 luglio al 31 agosto comprendevano località come Santa Maria di Castellabate, Casal Velino, Acciaroli, Camerota, Pisciotta e Palinuro, tesi a coprire l’intera costa cilentana. Ma, in vista della scadenza del termine, lo scorso giovedì i dirigenti della funzione centrale emergenza urgenza e della centrale operativa territoriale 118 di Vallo della Lucania proposero, attraverso una delibera del commissario straordinario, di prorogare i protocolli d’intesa per 5 mesi, ovvero dalle ore 8:00 del 1 settembre 2015 alle ore 8:00 del 1 febbraio 2016. Una richiesta eseguita in vista delle condizioni climatiche ancora estremamente favorevoli ai flussi turistici. La scadenza era stata prefissata per la fine di agosto poiché in questo periodo la maggior parte dei turisti abbandonano le nostre coste. Di conseguenza, non sarebbe stato necessario continuare il piano operativo sull’emergenza. Ma vista l’attuale situazione è sembrato invece necessario attuare una proroga per prolungare il piano operativo. Chiedono, inoltre, di imputare l’importo di 252.ooo.oo per le proroghe dei protocolli d’intesa per le ambulanze del 118 dell’area sud per l’anno 2015, ed imputare anche l’importo di 63.ooo.oo per l’anno 2016 ai distretti sanitari di Sala Consilina – Polla, Vallo Della Lucania, Vallo della Lucania ambito Agropoli, CapaccioRoccadaspide e Sapri. In seguito, sarà possibile leggere i rispettivi finanziamenti sull’allegato. La delibera, firmata dal commissario straordinario Antonio Postiglione e ratificata dal dirigente Eliana Ambrosio, è stata approvata ed è, attualmente, in fase di esecuzione.

©Riproduzione riservata