Rifiuti speciali, scoperta discarica abusiva nel parco del Cilento

0
16

E’ stato denunciato dal corpo forestale dello Stato, un uomo di 63 anni, responsabile di aver smaltito illecitamente e abbandonato nella sua proprietà, rifiuti speciali nel comune di  Postiglione in località ‘Iacolata’. I reati accertati, sono stati perpetrati nell’area protetta del parco nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale e, a protezione speciale.

A notare l’anomalia la stazione forestale di Petina in prossimità di un bosco dove sono stati ritrovati ingenti quantitativi di rifiuti. Gli agenti, da una prima ricognizione dei luoghi, hanno accertato che sull’area di circa 200 mq, confinante con terreni privati, sono stati depositati diversi cumuli di rifiuti provenienti da attività edili.  

Durante il sopralluogo si è accertati che all’interno dell’area erano stati riversati, in un impluvio profondo circa 2 metri, ingenti quantitativi di rifiuti speciali, pari a circa mc.200, costituiti principalmente da materiali edili di risulta, quali: grondaie in lamiera, secchi in plastica, tegole, calcinacci, mattonelle, piastrelle e quant’altro. Il reiterato abbandono del materiale aveva completamente riempito il vallone,  comportando una netta e permanente trasformazione dello stato dei luoghi. Immediato il sequestro preventivo dell’intera area, denunciando a piede libero il trasgressore alla procura della Repubblica del tribunale di Salerno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here