Approvata legge sul turismo, Cobellis: «Grande passo avanti per la Campania»

«Finalmente dopo oltre trent’anni la Regione Campania ha una legge sul turismo. Si tratta di un traguardo importantissimo frutto del lavoro fatto dentro e fuori dell’aula consiliare. Una legge alla quale l’UDC ha dato un contributo essenziale fin dall’inizio e proprio per questo siamo particolarmente soddisfatti» – queste le parole con le quali Luigi Cobellis, capogruppo Udc in Regione Campania, ha accolto l’approvazione oggi in Consiglio della nuova legge sul turismo. «La nuova legge introduce un riassetto complessivo dei soggetti chiamati a gestire questa complessa ma importantissima materia privilegiando la rappresentanza territoriale – ha detto Cobellis – Il turismo rappresenta per la Campania una primaria fonte di sviluppo economico e proprio per questo deve essere programmata e alimentata attraverso la valorizzazione delle specificità territoriali.  I poli turistici rispondono esattamente a questa esigenza. L’Agenzia regionale invece farà da collettore di sinergie, mettendosi al centro di una rete di programmi che ha bisogno di essere armonizzata e orientata da una visione strategica più ampia. In questi termini la nuova governance che la legge introduce va nella direzione giusta perché dota la Campania di un sistema intelligente in grado di qualificare la programmazione turistica a lungo termine». «Sul piano politico – ha concluso – si tratta di un risultato importante che viene da lontano, dal lavoro impostato con intelligenza dall’on Giuseppe De Mita e continuato con determinazione dall’assessore Pasquale Sommese, in un percorso a tratti reso difficoltoso dal contesto politico-istituzionale creatosi in Regione ma che, soprattutto grazie al forte impegno di tutto l’Udc, è finalmente arrivato a compimento. Una riforma vera e profonda di cui possiamo andare orgogliosi». 

©Riproduzione riservata