• Home
  • Cronaca
  • Vallo di Diano. In arrivo “Home care ambito S4”, servizio assistenza pensionati

Vallo di Diano. In arrivo “Home care ambito S4”, servizio assistenza pensionati

di Rito Ruggeri

Si chiama “Home care ambito S4” il servizio di assistenza domiciliare che sarà attivato a beneficio dei pensionati Inpdap non autosufficienti residenti nei 19 comuni di competenza territoriale del piano di zona S4, ovvero del Vallo di Diano e del Tanagro.
 
500mila euro l’importo complessivo finanziato (450 mila euro a carico dell’Inps e 50mila a carico del Piano di Zona S4) per l’espletamento delle attività progettuali che partiranno entro il 31 marzo 2012 ed avranno la durata di 12 mesi.
 
In tutta la regione Campania sono state finanziate soltanto quattro proposte progettuali (sperimentali ed innovative di assistenza domiciliare) nell’ambito dell’ “Home care premium 2011”, fra le quali, appunto, quella presentata dal Piano di Zona S4 con sede in Sala Consilina.

E presso il segretariato sociale dell’ambito S4, ubicato al primo piano del municipio di Sala Consilina, è stata siglata l’apposita convenzione tra Roberto Bafundi, dirigente generale della direzione regionale Inpdap Campania-Molise, e Gaetano Ferrari,  sindaco di Sala Consilina, comune capofila del Piano di Zona S4.
 
A beneficiare delle attività assistenziali saranno, appunto, i dipendenti pubblici pensionati Inpdap, i loro coniugi conviventi ed i loro familiari di primo grado non autosufficienti.

I beneficiari saranno scelti mediante:  l’utilizzo di banche dati del Piano di Zona S4, dei dati in possesso dell’Inpdap ed a mezzo di avviso pubblico con presa in carico “a sportello” senza la previsione di un bando di concorso e relative graduatorie, fino ad esaurimento delle somme pattuite e in favore di 90 presunti utenti.

Attraverso tale progetto si intende cogliere l’obiettivo di realizzare servizi integrati, quali l’assistenza domiciliare, il telesoccorso, la tele compagnia ed il tele monitoraggio.

Nello specifico, ogni beneficiario sarà assistito per le attività genericamente connesse all’igiene personale ordinaria, all’aiuto nell’alzata e/o messa a letto, alla preparazione e somministrazione dei pasti, al controllo e alla sorveglianza del riposo notturno, al bagno assistito in vasca o doccia, alle spugnature persone allettate, all’aiuto per la spesa, all’igiene del domicilio, all’accompagnamento esterno.
 
Per la cronaca c’è da sottolineare che la popolazione ultra65enne nell’Ambito S4 è pari a circa 14.500 abitanti ovvero al 21,5% della popolazione totale di cui 3.097 pensionati Inpdap suddivisi in 2.250 pensionati diretti e 847 indiretti.

L’indice di vecchiaia nel territorio dell’ambito S4 è pari a 149,05, notevolmente più elevato di quello calcolato su base provinciale (113,8%) e regionale (87,8%).
 
“Il progetto proposto dal Piano di Zona S4, afferma Roberto Bafundi, dirigente generale della Direzione regionale Inpdap Campania-Molise, è stato selezionato in quanto particolarmente innovativo e quindi rappresenta un modello di best practice.

Oltre a prevedere l’assistenza domiciliare classica, esso, infatti, si articola in sinergia con servizi all’avanguardia, quali, ad esempio, la telemedicina, la teleasssitenza ed il telesoccorso”.

“Con tale progetto, dichiara, inoltre, il responsabile del Piano di Zona S4, Antonio Domenico Florio, miriamo a sostenere la famiglia nella cura della persona anziana consentendo così la sua permanenza all’interno del nucleo familiare, assicurando una serie di prestazioni sociali che garantiscano allo stesso anziano una migliore qualità di vita”.
 
“Con la sigla di tale convenzione, sottolinea il sindaco di Sala Consilina, Gaetano Ferrari, si offrono ulteriori servizi assistenziali ai pensionati Inpdap e ai loro familiari.

Essere riusciti ad ottenere tale finanziamento è la dimostrazione che il nostro Piano di Zona continua ad impegnarsi a reperire nuove risorse finanziarie con una elevata qualità di progettazione soprattutto in un momento di crisi economica in conseguenza della quale gli stessi servizi sociali subiscono tagli indiscriminati”.

 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019