Cilento, con un’app per iPhone vincono migliaia di euro alle slot: due nei guai

Un’App per iPhone per sbancare i videopoker e agguantare bottini succulenti: è questo il succo del piano diabolico di due malviventi che sono stati però fermati dai carabinieri della compagnia di Eboli in località Taverna Nova dopo aver messo a segno vari colpi anche nel Cilento. Ad avvertire le autorità è stato il titolare del bar che ospitava le postazioni di videopoker, insospettito dalle continue vincite molto pesanti, anche nell’ordine delle migliaia di euro «a botta» dei cybercriminali che hanno usato le proprie conoscenze informatiche per orchestrare la truffa. Un modo del tutto originale di sfruttare le performance di un iPhone. Il bar situato nei pressi del bivio di Santa Cecilia, ha avvisato i carabinieri dello strano comportamento dei due che continuavano a vincere, regolarmente, ingenti somme ai videopoker.

Come funzionava la truffa? Un complice giocava alle macchinette, l’altro se ne stava vicino, con un iPhone ben nascosto in tasca: un’applicazione appositamente sviluppata permetteva di interferire con il funzionamento del videopoker, spianando la strada alla vittoria. Non ci è dato sapere nei dettagli il funzionamento dell’applicazione per iPhone, ora stanno indagandoci gli inquirenti. Intanto i due pregiudicati, un 30enne R.M. di Agropoli, appartenente ad un locale clan rom, e un 57enne A.P. di Nocera Inferiore, sono stati denunciati alla procura di Salerno.

©Riproduzione riservata