Coltelli e sangue al bar, 26enne rischia la vita: aggressore arrestato per tentato omicidio

Un ragazzo rumeno di 26 anni lotta tra la vita e la morte all’ospedale di Eboli dopo una rissa con un connazionale avvenuta in un bar di località Quadrivio di Campagna. Emil Costantin Popovici è stato colpito al collo con diverse coltellate da Mircea Nica. I due sono già noti alle forze dell’ordine e, secondo quanto raccolto dagli inquirenti, hanno passato una serata insieme al bar a bere alcolici. Mentre bevevano è scoppiata una rissa dovuta ad una discussione banale. Mircea ha estratto una lama e ha inflitto diversi colpi a Costantin. L’arma è un coltello a serramanico. Un fendente si è conficcato appena sotto al mento; l’altro nel torace. Sul posto sono arrivati i carabinieri della compagnia di Eboli che hanno arrestato l’aggressore con l’accusa di tentato omicidio e allertato i soccorsi. Un’ambulanza ha trasferito il giovane 26enne al vicino nosocomio dove è stato sottoposto a un urgentissimo intervento chirurgico per scongiurare emorragie interne e ridurre le lesioni. Ora versa in prognosi riservata.

©Riproduzione riservata