A Capaccio Paestum il Festival dedicato ai videogiochi, ospite la star Ana Mena

di Antonio Vuolo

La millenaria storia dei Templi di Paestum e l’innovazione tecnologica a braccetto a Capaccio Paestum il prossimo 2 giugno nell’ex Tabacchificio grazie a Playmont, Festival Internazionale del Multimediale, con la partecipazione durante le premiazioni della star internazionale Ana Mena idolo non solo dei più giovani.
Un’occasione unica di formazione e divertimento per tutti gli appassionati di PlayStation, Xbox e Nintendo Switch.

«Dalle dieci alle diciannove del 2 giugno sarà possibile scoprire il mondo del Game e Cartoon Experience anche giocando, pure con oltre 8 videogiochi realizzato dai ragazzi degli istituti scolastici. E dalle ventuno si svolgerà la premiazione dei videogiochi con la presenza di Ana Mena», spiega don Patrizio Coppola, meglio conosciuto come “Padre Joystick”, promotore e responsabile del progetto Playmont che con il Festival Internazionale del Multimediale offre un percorso formativo grazie a cui è possibile diventare protagonisti del meraviglioso mondo dei videogame.

Per l’intera giornata del 2 giugno, insieme agli studenti del Liceo Galilei di Piedimonte Matese, dell’IIss Vanvitelli di Lioni, del Convitto Nazionale Torquato Tasso di Salerno e dell’Istituto Tecnico Buonarroti di Caserta che hanno partecipato al concorso del Festival Multimediale Playmont, si avrà la possibilità di apprendere come realizzare un videogioco, passo dopo passo, grazie al supporto di esperti dalla comprovata esperienza nel settore videoludico. Inoltre durante il Festival tra le tematiche trattate ci saranno immigrazione, bullismo, criminalità minorile, devianza sociale, dipendenze, disagio, emarginazione, povertà. Informazioni e biglietti per la serata cliccando www.playmont.it

©Riproduzione riservata




A Cura di

Antonio Vuolo

Giornalista e comunicatore per passione e per professione da ormai oltre 10 anni, se non ho perso il conto. Il segreto? Avere dentro di sé sempre la stessa curiosità di un bambino. Mi appassionano i temi legati soprattutto alle questioni di attualità, allo sport, al territorio. Quando non sto con una penna in mano o una telecamera davanti, potete “trovarmi” in giro in qualche angolo del Cilento o del mondo, oppure più semplicemente in un bar a sorseggiare un calice di vino con gli amici.
Tutti gli articoli di Antonio Vuolo

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019