A Padula è scontro sulla via di … Betlemme

di Pasquale Sorrentino

Il Comune di Padula diventa partner del progetto “Betlemme Smart City – Sistema di Monitoraggio Ambientale e Rinnovamento Tecnologico nella città di Betlemme”. Un importante riconoscimento per un progetto avviato nella precedente amministrazione con Paolo Imparato e che ora vede l’amministrazione guidata da Michela Cimino (che da vice sindaca uscente ha battuto la lista con Imparato) entrare a far parte della rete degli enti che contribuirà a promuovere uno sviluppo urbano e territoriale sostenibile e resiliente nell’area di Betlemme. Il progetto prevede di ridurre i consumi elettrici ed energetici della città e aumentare l’efficienza energetica dei servizi di pubblica utilità nella piena consapevolezza dei valori ambientali e delle identità culturali e sociali del territorio.

Proprio su questo progetto è bagarre in Comune. Nel comunicato di annuncio dell’amministrazione comunale non si fa infatti menzione a eventuali meriti del passato.

“Siamo onorati – ha sottolineato Michela Cimino – di poter portare avanti una collaborazione così stretta con la città di Betlemme e le 17 organizzazioni coinvolte nel progetto”.

L’ex sindaco Paolo Imparato e l’ex assessore Filomena Chiappardo, hanno rimarcato prima sui social e poi con un contro comunicato quanto avvenuto. “In pochi giorni è stata data notizia su Facebook di 2 finanziamenti che sarebbero stati assegnati al Comune – uno relativo al progetto di car-sharing “Sharing tourism by free mobility”, finanziato dal MIT ed un altro “Betlemme SMART City – Sistema di Monitoraggio Ambientale e Rinnovamento Tecnologico nella città di Betlemme” finanziato da AICS con Ente capofila la Provincia di Pavia, la cui effettiva assegnazione risale a circa un anno fa. Becera réclame, che arroga a se meriti non propri, per offuscare agli occhi dei cittadini l’incolmabile vuoto strategico, programmatico e attuativo in essere. Anzi, gli stessi progetti di cui si dà notizia dell’avvenuto finanziamento sono stati criticati, in campagna elettorale da parte dell’attuale amministrazione, di essere “cervellotici”.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019