Abusi edili a Marina di Camerota: Parco ordina demolizione

Infante viaggi

di Redazione

Il Raggruppamento carabinieri Parchi, stazione di San Giovanni a Piro, qualche settimana fa ha accertato la realizzazione di abusi edilizi a Marina di Camerota, in località Poggio. Il Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, ha ordinato la demolizione. Su terreni ricadenti nel perimetro del Parco e senza alcuna autorizzazione, era state costruite rudimentali baracche (aventi una consistenza superficiale di circa 100,00 mq. e una consistenza volumetrica di circa 220,00 mc.) in legno e rete metallica, con copertura in pannelli di biocompensato, adibite a ricovero da animali da cortile e munite di una zona cucina e una zona pranzo; cordolo in legno, con base in pietra locale, di circa 10,00 mq., posto in adiacenza delle predette baracche (sul lato nord delle stesse); serie di muretti a contenimento di un’area adibita alla coltivazione di ortaggi, all’interno della quale è stata realizzata uno scavo (di circa 8,28 mq. e 20,00 mc.) per la presumibile raccolta reflui; innalzamento del piano di campagna di circa 3,00 m. con materiale edile di risulta; platea in calcestruzzo (di circa 20,00 mq.) di accesso al fondo, con contestuale installazione di un cancello in ferro di circa 4,00 m.. Il Parco ordina la demolizione delle opere abusive e il ripristino dello stato dei luoghi nel termine di 90 giorni a decorrere dalla data di notifica dei documenti. Dei fatti è stata informata la procura della Repubblica del tribunale di Vallo della Lucania.

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur