• Home
  • Cronaca
  • A Camerota sequestrate due abitazioni, a Palinuro allaccio abusivo alla rete idrica

A Camerota sequestrate due abitazioni, a Palinuro allaccio abusivo alla rete idrica

di Redazione

 

Ancora casi di abusivismo accertati e ancora interventi delle forze dell’ordine. Nella giornata di ieri i carabinieri di Camerota hanno deferito in stato di libertà tre persone, alle quali si contestano i reati di illecito edilizio e alterazione delle bellezze naturali in luoghi soggetti a speciale protezione, nonchè di realizzazione di opere in zone sottoposte a vincolo paesaggistico e ambientale. Secondo quanto rilevato dai carabinieri, le persone denunciate avevano realizzato a vario titolo due abitazioni bifamiliari, in assenza del permesso a costruire. Dalla comunicazione delle forze dell’ordine si apprende che le costruzioni, poste in località "Piantata", coprono una volumetria di circa 190 metri cubi e valgono più di 300 mila euro. E’ scattato il sequestro dei manufatti.

E sempre ieri, a Palinuro, "due persone del posto, entrambi imprenditori" sono state denunciate per furto aggravato. I carabinieri del posto hanno accertato che i due sottraevano illecitamente acqua al Consac "mediante abusivo allaccio alla rete, in sostituzione di altra utenza formalmente intestata all’impresa di loro proprietà, ma di fatto inutilizzata". Il valore complessivo dell’illecito sarebbe di 113 mila euro.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019