Operazione dei carabinieri: sequestri a Scario, Bosco, Camerota e Palinuro

 

Ennesima operazione delle forze dell’ordine relativa ad abusi edilizi nel Cilento. Nell’ambito di un ampio intervento effettuato dai carabinieri delle stazioni di San Giovanni a Piro, Camerota e Palinuro, sono state denunciate diciotto persone ed è scattato il sequestro di 41 tra abitazioni e corpi di fabbrica, per una volumetria complessiva di 6000 metri cubici. I sigilli sono stati apposti a diverse costruzioni situate a Scario, Bosco, Marina di Camerota e Palinuro. Pare che, in conseguenza dei controlli effettuati sui cantieri, le forze dell’ordine abbiano accertato che i manufatti erano stati realizzati senza i permessi a costruire. Questo l’elenco delle costruzioni abusive: sette manufatti- di cui due ad uso abitativo, uno doveva essere un ristorante e tre ad uso agricolo- diciannove villini, sei corpi di fabbrica in blocchi di cemento con copertura in lamierato e nove terrazzamenti.

Il valore complessivo degli edifici sequestrati si aggirerebbe intorno ai cinque milioni di euro.