Accumuli di posidonia sulla spiaggia di Agropoli, accolto il ricorso sulla petizione

223

di Antonio Vuolo

Il Difensore Civico della Regione Campania ha accolto il ricorso avanzato da Vincenzo Autuori, coordinatore del gruppo civico Cittadini 5 Stelle di Agropoli, e primo firmatario della petizione popolare sulla rimozione degli accumuli “antropici” di Posidonia dalla spiaggia della Marina e della Licina. A febbraio alcuni gruppi civici di Agropoli (Cilento Possibile, Cittadini 5 Stelle Agropoli, Comitato civico Il Faro e la coop Vivi Cilento) avevano raccolto tutte le firme necessarie per presentare una petizione popolare al sindaco.

«L’intenzione – spiegano – era quella di avviare a livello amministrativo l’iter per la rimozione delle così dette “montagnelle” di foglie di Posidonia e sabbia che negli anni sono state create accumulando sui lati delle spiagge in maniera permanente tutte le biomasse spiaggiate. Dopo tre mesi (con di mezzo anche il lockdown dovuto alla pandemia da coronavirus) nessuna risposta ufficiale è arrivata dall’amministrazione in barba dei centinaia di cittadini che con la loro firma pretendevano una risposta convincente».

Per questo motivo si è deciso di far ricorso al Difensore Civico della Regione Campania, organo preposto a verificare che la normativa relativa alla partecipazione civica venga rispettata dalle pubbliche amministrazioni.

«Il Difensore Civico, nella persona dell’avv. Giuseppe Fortunato, ci ha dato ragione e ha invitato il Sindaco di Agropoli “a fornire entro 30 giorni dalla ricezione della presente, chiarimenti in merito», hanno aggiunto. «Ora, al di là della risposta formale alla petizione, ci si aspetta che finalmente la questione arrivi in Consiglio comunale o nelle rispettive commissioni consiliare e venga discussa in maniera seria e lungimirante, uscendo definitivamente da una gestione emergenziale che dura ormai da 15 anni e ha visto anche quest’anno situazioni sconcertanti e indecorose con ruspe cingolate che per accantonare le foglie spiaggiate di Posidonia continuavano a distruggere alcune spiagge storiche della nostra città».

Anche per questo il consigliere comunale del M5S, Mario Pesca, ha presentato un’interrogazione consiliare sulla questione Posidonia che verrà discussa nel prossimo Consiglio comunale che si terrà martedì 14 luglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA