“Aglianicone Vinum Nostrum”, a Torchiara il via alla quinta edizione

248
Infante viaggi

di Antonio Vuolo

Sabato 11 luglio presso il Palazzo Baronale De Conciliis a Torchiara, a partire dalle ore 18,00, prenderà il via la V edizione di Aglianicone Vinum Nostrum, organizzata dall’Associazione Terre dell’Aglianicone, presieduta dal Ciro Macellaro di Tenuta Macellaro.

L’Associazione con questa iniziativa, giunta oramai alla V edizione, intende rinnovare l’impegno nella promozione e valorizzazione del maggior vitigno autoctono del Cilento. Un vitigno recuperato grazie alla sensibilità e alla lungimiranza di un gruppo di viticoltori che hanno visto, in questa operazione, un’importante occasione di promuovere un prodotto identitario che possa rappresentare il territorio cilentano nel vasto panorama enologico nazionale.

L’Aglianicone è stato già presentato agli esperti del settore in occasione delle edizioni del Vinitaly 2017 e 2018 e in altre manifestazioni locali e regionali, ricevendo ovunque consensi ed apprezzamenti.

  • Vea ricambi Bellizzi

Un vino di pronta beva, un vino dai tannini morbidi che viene affinato, in linea di massima, in acciaio. L’evento inizierà con una degustazione guidata condotta da un’esperta del settore, Sissi Baratella, wine trainer e enologa di grande esperienza, nonostante la sua giovane età. La degustazione prevede la partecipazione massima di 50 partecipanti e inizierà alle ore 18:00.

Dopo la degustazione si apriranno le porte ai visitatori, in numero massimo di 100, che avranno la possibilità di approcciarsi e dialogare con i produttori  presenti ai rispettivi banchetti di assaggio. L’evento sarà arricchito dalla presenza di specialità cilentane, rappresentazione di un territorio dinamico e intimamente legato ai dettami della Dieta Mediterranea. L’entrata è prevista per le ore 19:00.

Infoline: 0974 831090 – 328 3609373

© RIPRODUZIONE RISERVATA

assicurazioni assitur