• Home
  • Cronaca
  • Franco Alfieri potenzia i servizi dell’area portuale.

Franco Alfieri potenzia i servizi dell’area portuale.

di Rito Ruggeri

Novità in arrivo per la gestione del porto turistico a testimonianza del continuo impegno dell’amministrazione comunale guidata da Franco Alfieri sindaco di Agropoli per il potenziamento dei servizi dell’area portuale.

E’ l’assessore al porto, Raffaele Carbone a dare notizia delle diverse iniziative in cantiere:
dal primo gennaio 2010 saranno attivati i servizi di fornitura idrica con il sistema pre-pagato, considerato che sino ad oggi l’acqua potabile è stata erogata gratuitamente;
entro il mese di ottobre 2009 verrà indetta la gara per l’affidamento del servizio di assistenza all’ormeggio e saranno installate telecamere per la video-sorveglianza;
con atto di giunta comunale, è stato deliberato di trasferire l’ufficio demanio e porto, presso i locali della palazzina polifunzionale, al fine di garantire una costante presenza di personale comunale a servizio dell’utenza ed al controllo del corretto svolgimento delle attività portuali;
per fine anno saranno appaltati i lavori per la sopraelevazione della palazzina polifunzionale comunale, con ultimazione fissata per l’estate 2010;
con decorrenza dal 1° gennaio, di concerto con la regione Campania e l’ufficio marittimo locale, verranno ridisegnati gli spazi da adibire a parcheggio, quindi entro il 31 Dicembre, sarà approvata una nuova disciplina dei parcheggi all’interno del porto.

Per quanto riguarda gli 8 milioni di euro stanziati dalla Regione Campania, è stato istituito un team di lavoro per elaborare in tempi brevi una progettualità relativa alla messa in sicurezza e completamento del porto di Agropoli e la razionalizzazione dei relativi spazi acquei.

Prevista anche la rimodulazione delle tariffe per l’ormeggio sui pontili comunali. «Per il 2010 – spiega l’assessore Carbone – sono previsti adeguamenti tariffari per l’ormeggio sui pontili comunali, in coerenza con il mercato della nautica da diporto e comunque al di sotto delle tariffe applicate, in comuni costieri come Casal Velino, Camerota, Acciaroli, e tenendo conto che i posti barca non sono inquadrabili come necessità collettive».

Attualmente, il comune di Agropoli, ha una capacità ricettiva di ormeggio per circa 240 posti barca, con ormeggi annuali e tariffa minima di mille euro per imbarcazioni pari e/o superiore a 4 metri. La stessa tariffa, in altri porti cilentani, è applicata solo per periodi stagionali, massimo 5/6 mesi.

«La tendenza – sottolinea l’assessore Raffaele Carbone – è scoraggiare la lunga permanenza delle imbarcazioni nei porti al fine di evitare, come del resto si è verificato nel nostro porto, che il tutto si trasformi in un parcheggio annuale. Altresì, bisogna ammettere che ove è possibile, un periodo di ormeggio solo estivo, darebbe nuova vitalità all’indotto della nautica con la ripresa delle attività di rimessaggio. Altro aspetto importante che distingue il comune di Agropoli, è che il 100% dei posti barca, viene destinato ai residenti, con tariffe più basse rispetto ai non residenti. Il comune di Agropoli attraverso gli introiti derivanti dall’assegnazione dei posti barca, deve garantire non solo i servizi connessi alla nautica e gli investimenti futuri, non solo corrispondere allo stato il canone intero senza alcuna agevolazione, ma allo stesso tempo deve garantirsi la totale copertura dei costi anche per quanto riguarda la gestione del demanio costiero di competenza comunale».
    

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019