“Al Coronavirus”, la pandemia nei versi di Liliana Voria

129
Infante viaggi

di Liliana Voria

Nel cielo limpido e azzurro
Appare una nuvola nera
All’improvviso si apre
Non gocce di pioggia
Ma fuoriescono dalla massa nera
Piccoli esseri vaganti e affamati
Portatori di morte, malattie e distruzione
Il pianeta Terra è imponente
Invoca la provvidenza divina
Per allontanare il flagello
E far brillare nuovamente
Nel firmamento le stelle, la luna
Far tornare la pace
La sicurezza tra i popoli.

Commento
In questo momento d’angoscia e tristezza invoco la provvidenza divina. Per avere pace e fiducia in queste cose terrene.

  • assicurazioni assitur

Liliana Voria, 18 Aprile 2020

Dello stesso autore Tramonto, emozioni in poesia con Liliana Voria; Il Glicine, la primavera nei versi di Liliana Voria“Il Rimorchio”, i ricordi di vita nella poesia di Liliana Voria

assicurazioni assitur