All’ombra dei templi di Paestum la lectio di Vittorio Sgarbi su Caravaggio

di Marianna Vallone

Il tempio di Nettuno, nell’area archeologica di Paestum, farà da sfondo a una lectio magistralis su Caravaggio tenuta da Vittorio Sgarbi. La lezione, in programma mercoledì 24 agosto, alle ore 21.00, sarà accompagnata dalla proiezione di immagini e quadri riferiti a Caravaggio.  «E’ sempre un grande onore – afferma Gabriele De Marco, presidente del GAL Cilento Regeneratio – ospitare Vittorio Sgarbi. Nella splendida cornice dei templi di Paestum, sarà davvero affascinante sentir parlare di arte e di cultura, da chi come lui ne è profondo conoscitore. Senz’altro un appuntamento da non perdere».

All’incontro saranno presenie il sindaco di Capaccio Paestum, Franco Alfieri e la direttrice del Parco Archeologico di Paestum e Velia, Tiziana D’Angelo, per i saluti istituzionali. Interverranno poi Daniela Di Bartolomeo, in rappresentanza del Gal Cilento Regeneratio, Luca Cerretani, consigliere provinciale e coordinatore del Gruppo di Azione Locale e Vincenzo Pepe, presidente di FareAmbiente.

«In un’ottica di recupero e valorizzazione della nostra identità – afferma Daniela Di Bartolomeo, vice presidente del GAL Cilento Regeneratio – abbiamo voluto affidarci a Vittorio Sgarbi, sapiente conoscitore e frequentatore del nostro amato Cilento, oltre che critico d’arte di acclarata professionalità. Abbiamo scelto Caravaggio come tema della lectio in quanto, così come sottolinea lo stesso critico, nessuno è più vicino a noi, alle nostre paure, ai nostri stupori, alle nostre emozioni, di quanto non lo sia lo stesso Caravaggio». 

«La cultura è un volano per lo sviluppo sostenibile di un territorio» è il commento di Vincenzo Pepe, presidente nazionale di Fare Ambiente. 

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019