All’ospedale di Polla il primo nato su whatsapp, papà in videochiamata come in sala parto

Infante viaggi

di Pasquale Sorrentino

Lui è Carmine Abate Chechile, il primo nato su Whatsapp. O meglio protagonista sin dalla prima ora di un video messaggio. Nel senso che il servizio che sta offrendo in questi giorni di emergenza il reparto di Ginecologia dell’ospedale di Polla, è quello di far vedere in un video ai papà rimasti a casa, la nascita del pargolo. L’idea del personale sanitario del reparto diretto da Francesco de Laurentiis ha l’obiettivo di far provare al papà le stesse emozioni di come stesse in sala parto. Infatti occorre ricordare che a causa delle restrizioni dovute al Coronavirus, la partoriente deve restare solo in reparto e così, mentre la donna viene accudita con sempre maggiore cura da medici, infermieri e ostestriche, il papà riceve al momento della nascita il video del primo vagito.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi