• Home
  • Attualità
  • Alta velocità, Castiello: «Necessario passaggio per Sapri»

Alta velocità, Castiello: «Necessario passaggio per Sapri»

di Redazione

Lo scorso 7 aprile è stato presentato alle Commissioni parlamentari il Documento di fattibilità delle alternative progettuali della nuova linea AV Salerno-Reggio Calabria, che partendo da alcune considerazioni è giunta ad una ipotesi che esclude completamente il Cilento. «Occorre riconsiderare il tracciato ipotizzato nello studio di fattibilità perché un territorio come il Cilento non può essere completamente escluso dall’Alta Velocità», dichiara il senatore del Movimento 5 Stelle Francesco Castiello. 

«Alla base dello studio presentato» continua il senatore «RFI pone un unico obiettivo: incrementare i livelli di accessibilità alla rete AV per zone a elevata valenza territoriale, partendo dall’assunto che l’Alta Velocità nelle aree in cui è stata realizzata ha portato ad una migliore coesione territoriale ed altri benefici, tra i quali l’aumento dei flussi turistici, di business e di studenti e l’aumento dei valori immobiliari. Da tale assunto è evidente come non si può prescindere dall’inclusione del Cilento nell’Alta Velocità»

«Per evitare tale drammatica esclusione» conclude Castiello «nei prossimi giorni, insieme ai colleghi della provincia di Salerno, avremo un incontro presso il Ministero delle Infrastrutture per rimarcare su due punti di vitale importanza per lo sviluppo del Cilento: finanziare la velocizzazione dell’attuale tirrenica e prevedere nella nuova linea AV la deviazione verso la stazione di Sapri, a servizio del territorio cilentano, così come già analizzato nello studio di fattibilità da RFI».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019