Alunni al freddo, sindaco: «A un dipendente comunale l’incarico di controllare timer e carburante»

Dopo i problemi legati ai riscaldamenti degli edifici scolastici di Buonabitacolo, che erano stati denunciati pubblicamente da alcuni genitori sul social network facebook, l’amministrazione comunale ha subito chiesto un incontro al dirigente scolastico per verificare le condizioni dell’impianto, delle caldaie e risalire a eventuali responsabili. «Dall’incontro – spiega il sindaco Elia Rinaldi – è emerso che l’orario di accensione degli impianti era stato modificato (probabilmente a causa dei timer del riscaldamento) e che non era stato controllato il livello del carburante contenuto nelle caldaie delle scuole elementari. Alla luce di tutto questo, abbiamo ritenuto necessario disporre un nuovo orario di attivazione dei termosifoni. Le aule della scuola media, infatti, saranno riscaldate dalle 7:30 alle 12:30 e nei giorni di rientro scolastico dalle 7:30 alle 15:30. – ha spiegato il primo cittadino – Inoltre, abbiamo conferito anche a un altro dipendente comunale l’incarico di effettuare controlli costanti ai timer, all’impianto e al carburante contenuto nei serbatoi». Poi l’amministrazione ha precisato: «Nonostante le difficoltà economiche, si continuerà ad investire sulla scuola, in quanto rappresenta la nostra vera speranza. La speranza che nuove generazioni, attraverso una vera e propria ‘rivoluzione culturale’, possano mutare le sorti del nostro Paese».

©Riproduzione riservata