Anci, sindaco Stefano Pisani, nominato coordinatore regionale Piccoli Comuni

Il sindaco di Pollica, Stefano Pisani, è stato nominato nuovo coordinatore regionale Anci Piccoli Comuni. L’indicazione è arrivata dal presidente dell’Anci Campania, Carlo Marino.

«I Piccoli Comuni costituiscono il 54% del territorio nazionale e oltre il 60% di quello regionale. Con la loro storia e la loro identità rappresentano il rinnovamento del Sistema Paese. L’obiettivo principale è quello di continuare, con impegno e abnegazione come avvenuto finora, un lavoro associativo e istituzionale per far sì che ai Piccoli Comuni venga riconosciuta la piena autonomia e dignità. Occorre fermare lo spopolamento – aggiunge il presidente Marino -. E, per fare questo, bisogna creare lavoro e potenziare le infrastrutture che mancano, a partire dalla banda larga, oltre trasporti, scuole, ospedali e uffici postali. I Piccoli Comuni in Campania sono aree che presentano vantaggi per la qualità della vita dei cittadini. Assicurano, attraverso la cura dei residenti, la salvaguardia della natura nonché la tutela della terra e la conservazione del paesaggio. Ma la pandemia li ha messi in ginocchio. Gli amministratori delle realtà meno popolose sono, infatti, stati impegnati in prima linea a sostenere i tanti cittadini in difficoltà con le risicate risorse di cui dispongono. Un modo per risollevare le sorti dei piccoli centri c’è – conclude Marino – Basterebbe applicare una legge, la n. 158/2017, conosciuta come Legge Realacci. La normativa cui ci riferiamo prevede infatti uno stanziamento di risorse che, a oggi, non sono mai giunte effettivamente nelle casse dei Comuni al di sotto dei 5.000 abitanti. Occorre quindi aprire un forte confronto, sia a livello nazionale che regionale per scongelare davvero questi 85 milioni. La nomina di Pisani, che ha svolto un grande lavoro come delegato di Anci Campania nell’Unità di crisi regionale per fronteggiare il Covid-19, è diretta proprio a sviluppare queste iniziative. Le piccole comunità hanno bisogno di aiuto, non c’è più tempo da perdere».

«I Piccoli Comuni – dice Pisani – rappresentano la vera scommessa per il futuro ed il rilancio del nostro paese. La pandemia ci sta sollecitando a ripensare gli spazi di vita e lavoro, la sfida che ritengo indispensabile mettere in campo, grazie alla fiducia accordatami dal Presidente Marino, è trasformare i Piccoli Comuni della Campania in luogo di innovazione e futuro, grazie a progetti strategici di valorizzazione da mettere in campo subito e attraverso i quali garantire servizi alle comunità e opportunità per le nuove generazioni».

Nel contempo, il presidente Marino ha nominato Oreste Ciasullo, ex sindaco di Savignano Irpino e oggi consigliere comunale dello stesso Comune, a responsabile dei progetti tesi a per valorizzare i Borghi storici e i Borghi più belli d’Italia per la Campania. «Valorizzare sempre più i Borghi dotandoli dei necessari servizi e delle infrastrutture indispensabili per evitarne l’ulteriore spopolamento e renderli ancora più appetibili per viverci, visitarli, custodirli nelle loro tradizioni, nella loro storia, nella loro bellezza monumentale e paesaggistica. L’impegno di Anci Campania, attraverso la delega che il Presidente mi ha voluto assegnare e che ringrazio, è davvero questo e io lavorerò per il raggiungimento di questi obiettivi», dice Ciasullo.

©Riproduzione riservata